AuroraBlu Forum

Torna Indietro   AuroraBlu Forum > Generale > Parliamo insieme

Avvisi

Rispondi
 
Strumenti Discussione Modalità Visualizzazione
Vecchio 01-27-2008, 07:06 PM   #1
dr.cattaneo
Senior Member
 
Data Registrazione: Dec 2007
Località: catania
Messaggi: 195
Invia un messaggio via MSN a dr.cattaneo
Predefinito Anniversario dello Shoah. Non un solo giorno ma per 365 gg.

Quanti olocausti l'umanità ha subito nel corso dei secoli e ci soffermiamo solo qu quelli che quei esibizionisti criminali hanno addirittura documentato per torturare ancora nei ricordi chi ha vissuto in prima persona, riuscendosi a salvare, e con la perdita di persone care, come figli, genitori, fratelli coniugi,nonni e grazie a quei filmati che ancora ci vengono proposti.
Ma nell'era del terzo millennio, ci domandiamo se tutto ciò possa ancora ripetersi;io dico di si! Basta guardarsi attorno e non andare neaache molto a ritroso con fosse comuni in Bosnia, Serbia eccetera, di gente trucidata a distanza di 40 50 anni dall'ultimo Olocausto a spese di ebrei, politici, militari catturati, amici di amici ed altri ancora. E cosa dire dei tanti bambini sfruttati dalle multinazionali a respirare sostanze tossiche, ad elemosinare, ad imbracciare fucili in eserciti baby, a spacciare, a prostituirsi nel pianeta del sesso a pagamento e pedofili.
Parlavano dell'indifferenza delle persone, soprattutto d'italiani in quel periodo della guerra; non è la stessa indifferenza mostrata ancora oggi verso quei bambini ed altri orrori di guerre combattute lontane?
Vogliamo darci una mossa tutti? ma tutti?
Internet è piena di siti come questo e di forum dove vengono mostrati banner di altrettante associazioni, ma pochi fanno qualcosa per aiutarci eppure basterebbe pochissimo per ognuno di noi. Io per primo pur avendo messo su questa associazione, non sono ancora soddisfatto e vorrei fare di più, ma ho bisogno di tutti voi e non per lavarvi solo la coscienza, ma per il piacere di fare del bene e non dire solamente:"ho fatto beneficenza", ma ho seguito e portato a termine un progetto proposto al fine di salvare molte vite di bambini, la loro dignità e restituirgli l'infanzia rubata.
dr.Cattaneo
__________________
presidente associazione onlus T.A.T.A.A.M.I.C.A-www.tataamica.org
<Tutti i bambini sono i nostri bambini: difendiamoli prima di noi stessi>
dr.cattaneo è offline   Rispondi Citando
Vecchio 01-27-2008, 11:21 PM   #2
Rosanna
Amico*
 
L'avatar di Rosanna
 
Data Registrazione: Jan 2007
Località: in un posto che conoscono gli aironi: li nel regno dei Cieli
Messaggi: 4.418
Invia un messaggio via MSN a Rosanna
Predefinito

Proprio poco fa stavo pensando alla mia futura bambina, una delle immagini che ho avuto è stata quella di vederla qui insieme a me e mia madre. Ma non era una di quelle immagini ideali in cui ti coccoli tua figlia e con la nonna accanto fai considerazioni sul vestitino o altro. La Bambina è già grande e non puoi ricordare con nessuno la sua infanzia, perché non c'è stata almeno nel senso che intendiamo noi. Lei vuole fare cose che alla sua età le bambine non fanno, lei non vuole giocare con le bambole, perché non ci ha mai giocato. Le hanno rubato l'infanzia e anche a me hanno rubato la sua. E' come se dopo averla partorita me la avessero portata via e segregata. Cosa posso fare se non riprenderla al più presto ma non dipende da me dipende dalle autorità. Dipende da quella marea di burocrazia che c'è ancora nelle adozioni. Da quella indiscutibile voglia di fare sempre e comunque le cose perfettamente bene senza rendersi conto che a volte facendola troppo lunga, l'Amore viene a mancare e tutto ciò per cui ci si è battuti non è servito a niente.
E così la mia bambina, come quella di tante altre coppie, è sempre là in quel paese dove la povertà il cattivo costume le stanno rubando ancora la sua infanzia.
__________________
Chi trova un amico trova un tesoro!
Rosanna è offline   Rispondi Citando
Vecchio 01-28-2008, 04:18 PM   #3
marmotta
Amico*
 
L'avatar di marmotta
 
Data Registrazione: Oct 2007
Località: Reana del Rojale - Ud -
Messaggi: 3.016
Invia un messaggio via MSN a marmotta
Predefinito

<embed src="http://www.youtube.com/v/Wrg8bLaDs04&rel=1" type="application/x-shockwave-flash" wmode="transparent" width="425" height="355"></embed>


Auschwitz Guccini Francesco E MCR

la canzone dice tutto... non ci son parole per commentare ma bisogna far l'impossibile per ricordare
__________________
marmotta è offline   Rispondi Citando
Vecchio 01-29-2008, 11:32 AM   #4
Evaluna
Senior Member
 
Data Registrazione: Oct 2007
Località: Le nebbie di Avalon
Messaggi: 375
Predefinito

Un solo giorno della memoria non basta. Si deve esser cosi saggi da non dimenticare mai per non dover rivivere gli errori del passato.

E...a proposito di olocausto, oltre alla Shoah, allo sterminio degli handicappati, degli omosessuali, degli zingari, delle etnie diverse ecc... molti non conoscono quello Canadese e se permettete, ve lo racconto...proprio per non abbassare mai la guardia e non dimenticare niente e nessuno.

Ora, vi racconterò brevemente una triste storia di abusi e violenze, una storia dimenticata o appena sussurrata, avvenimenti che meriterebbero di esser fermati per sempre nel nostro cuore e che avrebbero diritto anch'essi ad una "GIORNATA DELLA MEMORIA"che commemori le vittime e che ci faccia gridare: MAI PIU'!!!

Nel 1909, il Dottor Peter Bryce appartenente al Ministero della Sanità dell' Ontario, fu mandato per conto del Ministero degli Affari Indiani, nel Canada Occidentale per controllare l'operato delle scuole residenziali ( sottospecie di collegi di rieducazione spirituale, morale e materiale degli indiani del Canada, retti da personale Cattolico e Protestante. )
Il rapporto del medico fu cosi terrificante che le autorità insabbiarono tutta la vicenda ed estromisero Bryce dal Ministero.
La verità, però, venne a galla nel 1922, quando Bryce, stanco della consegna del silenzio scrisse un libro ( The Story of a National Crime ) nel quale raccontava di violenze, soprusi ed omicidi ad opera di questi sedicenti rieducatori.
La frase - Uccidete l'indiano che è in loro - venne presa alla lettera, tant'è che il tasso di mortalità infantile oscillava tra il 35 e il 60 %.
Ricettacolo di pedofili, medici pazzi, fondamentalisti religiosi, ecc...in queste scuole si insegnava solo violenza e morte con il preciso scopo di operare un genocidio degli indiani.
Il rapporto parla di : stupri di gruppo ad opera di preti, pastori, ecc..., pratica d'aborti, elettroshock fatti da suore, bambini scaraventati dalle finestre, usati come bersagli, torturati in vere e proprie camere dei supplizi. Ragazzini ( anche in tenerissima età ) esposti volontariamente al contagio di malattie gravissime come la Tubercolosi e poi lasciati morire senza cure, atroci esperimenti medici ( i nazisti non hanno inventato nulla di nuovo ! )e atrocità di ogni tipo contro la vita e la dignità umana.

Vi risparmio particolari più cruenti ma...se voleste saperne di più andate su : http://www.promiseland.it/view.php?id=369
Evaluna è offline   Rispondi Citando
Rispondi

Strumenti Discussione
Modalità Visualizzazione

Regole di Scrittura
Tu non puoi inviare nuove discussioni
Tu non puoi replicare
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice BB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato

Vai al Forum


Tutti gli orari sono GMT. Adesso sono le 01:49 AM.


Powered by vBulletin® Version 3.8.4
Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.

Home - Cartoline Virtuali - Poesie -  Frasi - Citazioni Libri - Racconti - Amici - Angeli - Fate - Indiani - Bambini - Foto Blog - Link



Importazione e Ottimizzazione a cura di Cionfs