AuroraBlu Forum

Torna Indietro   AuroraBlu Forum > Generale > Parliamo insieme

Avvisi

Rispondi
 
Strumenti Discussione Modalità Visualizzazione
Vecchio 02-21-2009, 02:30 PM   #1
LaGabbianella
Amico*
 
L'avatar di LaGabbianella
 
Data Registrazione: Nov 2008
Località: roma
Messaggi: 261
Thumbs up Chi sono? Chi sei? Chi siamo?






Più dei tramonti, più del volo di un uccello, la cosa meravigliosa in assoluto è una donna in rinascita. Quando si rimette in piedi, dopo la catastrofe, dopo la caduta, che uno dice…è finita. No. Finita mai, per una donna.
Una donna si rialza sempre, anche quando non ci crede, anche se non vuole. Non parlo solo dei dolori immensi, di quelle ferite da mina antiuomo che ti fa la morte o la malattia. Parlo di te, che questo periodo non finisce più, che ti stai giocando l'esistenza in un lavoro difficile, che ogni mattina hai un esame peggio che a scuola….Te, implacabile arbitro di te stessa, che da come il tuo capo ti guarderà, deciderai se sei all'altezza o se ti devi condannare. Così ogni giorno e questo noviziato non finisce mai, e sei tu che lo fai durare.
Oppure parlo di te, che hai paura anche solo di dormirci, con un uomo, che sei terrorizzata che una storia ti tolga l'aria, che non flirti con nessuno perché hai il terrore che qualcuno si infiltri nella tua vita. Peggio, se ci rimani presa in mezzo tu, poi ci soffri come un cane.
Sei stanca. C'è sempre qualcuno con cui ti devi giustificare, che ti vuole cambiare, o che devi cambiare tu per tenertelo stretto, e così stai coltivando la solitudine dentro casa. Eppure te la racconti, te lo dici anche quando parli con le altre…."io sto bene così, sto bene così, sto meglio così"…e il cielo si abbassa di un altro palmo.
Oppure con quel ragazzo ci sei andata a vivere, ci hai abitato Natali e Pasque, in quell'uomo ci hai buttato dentro l'anima, ed è passato tanto tempo e ce ne hai buttata talmente tanta, di anima, che un giorno cominci a cercarti dentro lo specchio, perché non sai più chi sei diventata.
Comunque sia andata, ora sei qui. E so che c'è stato un momento che hai guardato giù e avevi i piedi nel cemento. Dovunque fossi, ci stavi stretta. Nella tua storia, nel tuo lavoro, nella tua solitudine, ed è stata crisi. E hai pianto. Dio, quanto piangete. Avete una sorgente d'acqua nello stomaco. Hai pianto mentre camminavi in una strada affollata, alla fermata della metro, sul motorino. Così, improvvisamente. Non potevi trattenerlo.
E quella notte che hai preso la macchina e hai guidato per ore, perché l'aria buia ti asciugasse le guance.
E poi hai scavato, hai parlato…quanto parlate ragazze.
Lacrime e parole. Per capire, per tirare fuori una radice lunga sei metri che dia un senso al tuo dolore…."perché faccio così?"…"com'è che ripeto sempre lo stesso schema?"…"sono forse pazza?"…Se lo sono chiesto tutte. E allora... vai, giù con la ruspa nella tua storia, a due, quattro mani, e saltano fuori migliaia di tasselli, un puzzle inestricabile.
Ecco, è qui che inizia tutto. Non lo sapevi? E' da quel grande fegato che ti ci vuole per guardarti così, scomposta in mille coriandoli, che ricomincerai. Perché una donna ricomincia comunque. Ha dentro un istinto che la trascinerà sempre avanti.
Ti servirà una strategia, dovrai inventarti una nuova forma per la tua nuova "te", perché ti è toccato di conoscerti di nuovo, di presentarti a te stessa. Non puoi più essere quella di prima, prima della ruspa…
Non ti entusiasma? Ti avvincerà lentamente, innamorarsi di nuovo di sé stessi o farlo per la prima volta è come un diesel, parte piano. Bisogna insistere, ma quando va in corsa... E' un'avventura ricostruire sé stesse, la più grande. Non importa da dove cominci, se dalla casa, dal colore delle tende, o dal taglio dei capelli. Io ho sempre adorato donne in rinascita, per questo meraviglioso modo di gridare al mondo "sono nuova" con una gonna a fiori o con un fresco ricciolo biondo. Perché tutti devono vedere e capire…"attenti…il cantiere è aperto…stiamo lavorando per voi... ma soprattutto per noi stesse…".
Più delle albe, più del sole, una donna in rinascita è la più grande meraviglia, per chi la incontra e per sé stessa.
E' la primavera a novembre, quando meno te la aspetti.


L' ho trovata in un blog..penso che ognuna di noi ci si possa rispecchiare.
__________________
solo facendo l'asino sono giunto alla saggezza...
LaGabbianella è offline   Rispondi Citando
Vecchio 02-21-2009, 04:02 PM   #2
Essenza
Moderatore*
 
L'avatar di Essenza
 
Data Registrazione: Dec 2007
Messaggi: 6.808
Predefinito

è un testo di Jack Folla,
molto molto bello
__________________

Sii come il fumo: sali,
pensa che nell'evadere nessuno dirà
«ti ebbi e ho potuto misurarti».
(José Hierro)

Essenza è offline   Rispondi Citando
Vecchio 02-21-2009, 05:00 PM   #3
Essenza
Moderatore*
 
L'avatar di Essenza
 
Data Registrazione: Dec 2007
Messaggi: 6.808
Predefinito

volevo inserire un video ma non ci sono riuscita...!


lo tovate qui
http://www.youtube.com/watch?v=pNSJnW8VyW4
__________________

Sii come il fumo: sali,
pensa che nell'evadere nessuno dirà
«ti ebbi e ho potuto misurarti».
(José Hierro)

Essenza è offline   Rispondi Citando
Vecchio 02-21-2009, 07:00 PM   #4
flavia m
Amico*
 
L'avatar di flavia m
 
Data Registrazione: May 2007
Messaggi: 972
Predefinito

Qsto testo fa parte del mio destino..del mio fato...di un piano preciso che ancora nn so decifrare.
Leggendolo le lacrime mi rigano la faccia, tanto mi riempiono gli occhi che quasi nn vedo ciò che scrivo. Tutto piange in me. E nn riesco a fermarmi. Sento che il cuore si spacca in mille pezzi, come uno specchio che frantumandosi va in mille piccolissime schegge.
Nn riesco a respirare. Il dolore è talmente intenso che mi sento schiacciare, e mi sento piccola piccola..e nn so dove aggrapparmi per ridiventare grande.
Lui che ha fissato la data...sì quella fatidica data...improvvisamente è andato in crisi e se ne è tirato indietro; a 5 mesi di distanza. Nn per mancanza di sentimento, anzi, ancora giura di amarmi ma, sembra che improvvisamente abbia paura della responsabilità.
Lui che come me e come tutti noi, affrontiamo responsabilità ogni giorno, grandi e piccole. "Io ti amo, nn ho mai messo in dubbio il nostro rapporto, il nostro stare insieme, ma il pensiero del matrimonio mi fa entrare in panico"...ecco...detto fatto..e io ora cosa dovrei fare, ammesso che debba far qualcosa?
Ho amato, lo amo talmente che quando ci penso mi manca il fiato, abbiamo costruito insieme in 4 anni tante piccole grandi cose, ci ho investito tutta me stessa in qsto amore, e ora cosa dovrei fare?
Vorrei gridare..vorrei gridare tutto il dolore che sento dentro, quasi a sperare che urlando il dolore se ne vada una volta per tutte, e nn sentirmi più così Sola come mi sento ora..vorrei sputare fuori qsto senso di umiliazione e di rifiuto che nn riesco a scacciare dal cuore e dalla mente...vorrei parlare parlare parlare, sperando che la voce si porti via tutto qsto che nn so come affrontare.
__________________
flavia m è offline   Rispondi Citando
Vecchio 02-21-2009, 08:00 PM   #5
Essenza
Moderatore*
 
L'avatar di Essenza
 
Data Registrazione: Dec 2007
Messaggi: 6.808
Predefinito



eccoooo grazie a fabykiss!!!
__________________

Sii come il fumo: sali,
pensa che nell'evadere nessuno dirà
«ti ebbi e ho potuto misurarti».
(José Hierro)

Essenza è offline   Rispondi Citando
Vecchio 02-21-2009, 08:04 PM   #6
Essenza
Moderatore*
 
L'avatar di Essenza
 
Data Registrazione: Dec 2007
Messaggi: 6.808
Predefinito

Citazione:
Originariamente inviato da flavia m Visualizza Messaggio
Qsto testo fa parte del mio destino..del mio fato...di un piano preciso che ancora nn so decifrare.
Leggendolo le lacrime mi rigano la faccia, tanto mi riempiono gli occhi che quasi nn vedo ciò che scrivo. Tutto piange in me. E nn riesco a fermarmi. Sento che il cuore si spacca in mille pezzi, come uno specchio che frantumandosi va in mille piccolissime schegge.
Nn riesco a respirare. Il dolore è talmente intenso che mi sento schiacciare, e mi sento piccola piccola..e nn so dove aggrapparmi per ridiventare grande.
Lui che ha fissato la data...sì quella fatidica data...improvvisamente è andato in crisi e se ne è tirato indietro; a 5 mesi di distanza. Nn per mancanza di sentimento, anzi, ancora giura di amarmi ma, sembra che improvvisamente abbia paura della responsabilità.
Lui che come me e come tutti noi, affrontiamo responsabilità ogni giorno, grandi e piccole. "Io ti amo, nn ho mai messo in dubbio il nostro rapporto, il nostro stare insieme, ma il pensiero del matrimonio mi fa entrare in panico"...ecco...detto fatto..e io ora cosa dovrei fare, ammesso che debba far qualcosa?
Ho amato, lo amo talmente che quando ci penso mi manca il fiato, abbiamo costruito insieme in 4 anni tante piccole grandi cose, ci ho investito tutta me stessa in qsto amore, e ora cosa dovrei fare?
Vorrei gridare..vorrei gridare tutto il dolore che sento dentro, quasi a sperare che urlando il dolore se ne vada una volta per tutte, e nn sentirmi più così Sola come mi sento ora..vorrei sputare fuori qsto senso di umiliazione e di rifiuto che nn riesco a scacciare dal cuore e dalla mente...vorrei parlare parlare parlare, sperando che la voce si porti via tutto qsto che nn so come affrontare.

Flavia situazione molto difficile quella che stai vivendo.
Che dire..?
come tutte le situazioni intime e dolorose sembra quasi superfluo dare un consiglio,e banale trovare soluzioni al posto tuo.

Spero almeno che il testo che hai letto e che ti ha tanto commossa possa in qualche modo darti una spinta e credere davvero al fatto che una donna riesce sempre ad alzare il capo e ricominciare prima di tutto con se stessa,e poi con ciò e con chi la circonda.
in bocca al lupo
__________________

Sii come il fumo: sali,
pensa che nell'evadere nessuno dirà
«ti ebbi e ho potuto misurarti».
(José Hierro)

Essenza è offline   Rispondi Citando
Vecchio 02-21-2009, 08:43 PM   #7
goriziano
Moderatore*
 
L'avatar di goriziano
 
Data Registrazione: Nov 2006
Località: milano, più o meno...
Messaggi: 8.350
Predefinito

Flavia....



Essenzina...... Gabbianella .....
__________________
L'unda de ieer porta l'unda de incöö
l'öcc de un vecc l'era l'öcc de un fiöö

giuseppe


goriziano è offline   Rispondi Citando
Rispondi

Strumenti Discussione
Modalità Visualizzazione

Regole di Scrittura
Tu non puoi inviare nuove discussioni
Tu non puoi replicare
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice BB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato

Vai al Forum


Tutti gli orari sono GMT. Adesso sono le 08:21 PM.


Powered by vBulletin® Version 3.8.4
Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.

Home - Cartoline Virtuali - Poesie -  Frasi - Citazioni Libri - Racconti - Amici - Angeli - Fate - Indiani - Bambini - Foto Blog - Link



Importazione e Ottimizzazione a cura di Cionfs