AuroraBlu Forum

Torna Indietro   AuroraBlu Forum > Generale > Parliamo insieme

Avvisi

Rispondi
 
Strumenti Discussione Modalità Visualizzazione
Vecchio 01-12-2017, 08:15 PM   #1
goriziano
Moderatore*
 
L'avatar di goriziano
 
Data Registrazione: Nov 2006
Località: milano, più o meno...
Messaggi: 8.350
Predefinito Ciao Aurora

Ciao Aurora, come stai?
Quanto tempo è passato dal mio primo incontro con il tuo forum!
Dieci anni e migliaia di messaggi.
Troppi.
Ora ritorno qui, entro con una certa timidezza, con il timore di lasciare in disordine, di sporcare il pavimento: ho aperto tremante la porta e sono entrato senza bussare.
Avevo le chiavi
mi guardo in giro, e cerco di abituare i miei occhi all'oscurità, cerco di distinguere i luoghi che mi erano familiari, cerco di trovare i riferimenti che mi erano tanto cari.
Sai come ti vedo, Aurora?
Come una enorme biblioteca, con scaffali immensi nei quali conservi i polverosi libri che abbiamo scritto in tutti questi anni: libri enormi, libricini minuscoli, faldoni e pergamene sulle quali abbiamo vergato di nostro pugno parte delle nostre vite.
Cerco i libri a me conosciuti, lo sguardo spazia tra gli enormi corridoi bui illuminati da una fioca luce che entra da nessun dove.
Cammino lentamente tra gli scaffali, riconosco i volumi che contengono le mie fotografie, li apro: mancano delle pagine, qualcuno le ha strappate o si sono consunte con l'uso.
Prendo un volume a caso, sono racconti di qualcuno che ricordo con tenerezza, soffio la polvere che il tempo ha accumulato sui fogli, leggo alla fioca luce di questa strana biblioteca.
Su alcuni scaffali mancano i volumi, sono stati prelevati e mai restituiti?
Sono stati bruciati dal loro stesso autore per evitare che una vita di parole potesse finire in mani incapaci di comprendere?
Sono stati gettati nei bidoni dell'oblio?
Quante volte gettiamo cose senza nemmeno provare a capirle, quante volte rinunciamo a leggere un capolavoro solo perché non abbiamo capito le prime pagine?
Quante volte invece non apriamo nemmeno il libro, non proviamo neppure a leggerlo perché...perchè….non sappiamo nemmeno perché.
Sappiamo che il libro è lì ma non proviamo nemmeno a leggerlo, forse perché la copertina non ci rapisce, forse perché il titolo non ci aggrada, forse perché qualcuno ci ha detto che non è bello.
E ci perdiamo una esperienza che potrebbe arricchire la nostra vita e la nostra capacità di vedere il mondo con occhi diversi.
I miei occhi che ora si guardano intorno: sai che al buio faccio fatica, stringo le palpebre per aumentare la profondità di campo ed in silenzio muovo la testa verso questi enormi corridoi che conservano anni di esperienze e di vite vissute, speranze, pianti, amori, sorrisi.
Ricordo quando questo luogo era terribilmente frequentato, si faceva fatica ad entrare, e spesso entravano anche coloro che volevano venderci le erbe dimagranti, le scarpe da ginnastica o la magica pozione che permette ai maschietti di avere quei 2 o 3 centimetri in più di entusiasmo.
Ricordo quando la luce entrava a fiotti, quando la polvere non c'era, quando il silenzio era una cosa che proprio non esisteva.
Ricordo tutto, sai?
Ogni cosa, ogni persona, ogni parola, anche se qualcuno dice che sono distratto, che dimentico tutto e che parlo poco.
Ho conosciuto tanta gente qui dentro, qualcuno anche di persona, ho trovato gente meravigliosa e persone che poi mi hanno lasciato con un punto interrogativo nella mente.
Questo ovviamente sarà successo anche a chi ha avuto occasione di intrecciare la sua strada con la mia, nei miei confronti.
Ricordo che poi è arrivato quel baraccone di Facebook, e lentamente le sale si sono svuotate.
La prima persona ad andarsene fu proprio chi ti fondò, lasciando a tre sgarrupati l'onore, ma soprattuto l'onere di tenere in piedi la baracca.
Era bello, divertente, poi come spesso accade, fu la vita a decidere per noi.
Per me.
La vita non ti lascia scampo, la devi seguire, anche se in realtà la direzione che vorresti prendere è ben diversa.
Ti tira, ti spinge, ti pungola, ti seduce, ti fa correre o rallentare.
Poi un giorno ti giri, e guardandoti indietro vedi i ponti che hai passato, molti dei quali sono stati da te distrutti.
Come disse una volta David Crosby:
“Erano anni particolari, erano anni giusti e crudeli, erano anni in cui la vita era molto più grande e il passato molto più piccolo.
Erano anni in cui bruciavamo i ponti dietro di noi.”

guardi alla tue spalle e ti rendi conto che la strada percorsa è lì, e non puoi tornare indietro.
Guardi avanti e sai cosa ti aspetta, ma la strada che stai percorrendo è avvolta in una fitta nebbia, e non puoi sapere a che punto sei del cammino.
E non riesci nemmeno a vedere chi sta seguendo la tua strada.
Chiudo gli occhi, ascolto il silenzio intorno a me.
Mi concentro e cerco di percepire i minimi rumori: con gli occhi chiusi si enfatizzano gli altri sensi.
sento il pavimento sotto le mie scarpe, sento un filo d'aria sulle mie mani, annuso la polvere, ed ascolto il battito di questo pazzo strumento che ho nel petto.
Pazzo, folle, imprevedibile, capace di cose fantastiche o di ribaltoni indecenti.
Questo imponderabile martello che mi pulsa nelle orecchie: trattengo il respiro e sento il sangue che scorre nelle vene, il ritmico battere della vita.
Cammino tra i ricordi, raddrizzo un quadro su una parete, cade la polvere, mi dirigo verso il bagno: OCCUPATO.
No, non c'è nessuno, solo il cartello lasciato in malo modo.
Mi aggiro ancora tra gli scaffali, sfoglio qualcosa a caso, mi tornano alle mente litigi, sorrisi, lacrime, rabbie e gioie.
Ripongo tutto dov'era.
Vorrei spegnere anche questa fioca luce, ma non so da dove arriva.
Abbraccio con lo sguardo tutto ciò che mi circonda e mi dirigo verso la porta, la varco.
Un ultimo pensiero e chiudo.
A chiave.
Ciao Aurora
__________________
L'unda de ieer porta l'unda de incöö
l'öcc de un vecc l'era l'öcc de un fiöö

giuseppe


goriziano è offline   Rispondi Citando
Vecchio 01-13-2017, 08:32 AM   #2
marinetta
Amico*
 
L'avatar di marinetta
 
Data Registrazione: Jun 2004
Località: Campobasso
Messaggi: 2.068
Predefinito Riferimento: Ciao Aurora

Citazione:
Originariamente inviato da goriziano Visualizza Messaggio

Abbraccio con lo sguardo tutto ciò che mi circonda e mi dirigo verso la porta, la varco.
Un ultimo pensiero e chiudo.
A chiave.
Ciao Aurora

... mi sono venute le lacrime agli occhi ...
Come stai Giuseppe!! ...
Dio mio ... che emozione sentire queste tue sensazioni , qui , in questo posto azzurrino ...
A chiave ... così hai scritto ...
bhè , magari chi lo sa , di tanto in tanto ... tra questi polverosi scaffali ... chi lo sa!!!
Ciao Giuseppe ... ti abbraccio
__________________
Ama l'imperfetto tuo prossimo con l'imperfetto tuo cuore
marinetta è offline   Rispondi Citando
Vecchio 02-04-2017, 08:13 PM   #3
Lun@74
Senior Member
 
L'avatar di Lun@74
 
Data Registrazione: Dec 2013
Messaggi: 219
Predefinito Riferimento: Ciao Aurora



Hai chiuso a chiave. Magari non la butterai quella chiave...ma ti capisco e rispetto la tua scelta.

Tutto cambia che lo vogliamo o no, che sia fb o semplicemente la vita di ognuno di noi a provocare il cambiamento.

Ci mancherai, anche a me mancano i "vecchi tempi", le riflessioni, le condivisioni, le risate, anche le piccole o grandi incomprensioni.

E niente... non ho parole proprio io che ho sempre scritto papiri....
Lun@74 è offline   Rispondi Citando
Vecchio 02-15-2017, 04:42 PM   #4
Essenza
Moderatore*
 
L'avatar di Essenza
 
Data Registrazione: Dec 2007
Messaggi: 6.806
Predefinito Riferimento: Ciao Aurora

Bellissimo tutto ciò che hai scritto Giuseppe....e il finale mi ha lasciata un po' così....Sono una di quelle che qui ha scritto tanto,che ha lasciato pezzettini di cuore sparsi qui e là...questo non ce lo toglierà mai nessuno...
un abbraccio forte a tutti voi aurorini
__________________

Sii come il fumo: sali,
pensa che nell'evadere nessuno dirà
«ti ebbi e ho potuto misurarti».
(José Hierro)

Essenza è offline   Rispondi Citando
Vecchio 03-12-2017, 09:38 PM   #5
Sirio
Amico*
 
L'avatar di Sirio
 
Data Registrazione: Nov 2006
Messaggi: 647
Predefinito Riferimento: Ciao Aurora

Io sono una di quelle aurorine che vi ha sempre letto e scritto poco.
Le chiavi servono anche per aprire nuovi mondi nello stesso posto, è sempre bello ed emozionante rileggervi, a me piacerebbe buttare via FB e far rivivere i forum, più umani e sicuramente più educati, abbiamo qualche anno in più, meno tempo ma è sempre bello rifugiarsi in questo cielo azzurro.
Un abbraccio a tutti/e
__________________
XOXO
Sirio è offline   Rispondi Citando
Rispondi

Strumenti Discussione
Modalità Visualizzazione

Regole di Scrittura
Tu non puoi inviare nuove discussioni
Tu non puoi replicare
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice BB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato

Vai al Forum


Tutti gli orari sono GMT. Adesso sono le 10:32 PM.


Powered by vBulletin® Version 3.8.4
Copyright ©2000 - 2017, Jelsoft Enterprises Ltd.

Home - Cartoline Virtuali - Poesie -  Frasi - Citazioni Libri - Racconti - Amici - Angeli - Fate - Indiani - Bambini - Foto Blog - Link



Importazione e Ottimizzazione a cura di Cionfs