AuroraBlu Forum

Torna Indietro   AuroraBlu Forum > Generale > Parliamo insieme

Avvisi

Rispondi
 
Strumenti Discussione Modalità Visualizzazione
Vecchio 07-25-2011, 08:21 AM   #61
Antonio.1986
Amico*
 
Data Registrazione: Oct 2008
Località: Marigliano (NA)
Messaggi: 597
Smile Riferimento: la sensibilità delle persone

Citazione:
Originariamente inviato da mehdi diciotti Visualizza Messaggio
tanti anni fà sentii una canzone che pose una domanda particolare,questa particolare domanda mi tenne sveglio per parecchi tempo e ancora oggi nonostante abbia anche chiesto lumi a tutti i miei amici e parenti
purtroppo non sono riuscito ad arrivare a nessuna conclusione certa.spero che qualcuno del forum possa aiutarmi,la domanda in questione è:"ma se la mucca fà mù perchè il merlo non fà mè".mehdi

Allora, il fatto come ho detto poco prima, che ad es. il lievito, organismo unicellulare, abbia lo stesso gene che è causa dell'invecchiamento dell' essere umano, non significa che il lievito deve parlare come Tizio o Caio o fare le rughe come un 70enne... Il fatto che i mammiferi (umani e non solo) hanno lo stesso gene che regola gli occhi, dunque la formazione della vista, rispetto ad es. ai molluschi o insetti non significa che le api devono avere gli occhi blu, neri o marroni, nè tanto meno che devono avere la nostra stessa vista e vedere i nostri stessi colori... hanno sviluppato in milioni di anni un certo tipo di occhi, con certi tipi di colori che riescono a focalizzare meglio in virtù del loro ambiente in cui devono vivere e difendersi... Ora tra gli esseri umani e le scimmie, meglio dire primati, ci sono tantissime similitudini: di recente fu condotto uno studio su un primate (non ricordo la razza) e ci si accorse che il 98% del suo DNA è identico a quello di un essere umano, ma questo non vuole dire che noi siamo come lui al 98% infatti anche la banana per chi non lo sapesse ha il 50% del DNA come il nostro ma nessuno di noi è una banana, a meno che qualcuno non si senta una banana... Avere delle identità nel linguaggio scientifico non vuol dire essere uguali e perciò fare tutti "mù" o tutti "mè" oppure "crà crà"... Anche tra un uomo e una donna la differenza è data da un solo gene, pensate uno solo, che dà al maschio le sue caratteristiche (pisello, barba, peluria, voce...) e alla donna le sue (farfallina, seno, voce, carattere...), basta un solo gene per cambiare un essere vivente... Guarda quanto il maschio è dissimile dalla donna eppure sono della stessa razza, stessa specie... vale lo stesso pure per gli animali che hanno i due sessi... figurati se ci sono 2 o 3 o 20 geni ad essere differenti, logico che le caratteristiche sviluppatesi diventano estremamente diverse anche in virù dell'ambiente in cui si vive. Ora che le cose stiano così si è pure riusciti a dimostrarlo, ma si è sempre pronti a smentire visto che le scoperte si susseguono a ritmo impressionante. Poi, che tale evoluzione sia stata voluta così da Dio, dalla natura, dal caso, dagli alieni e tutte le fantasie possibili in materia non nè possiamo avere certezza, ma l' importante non è tanto il "chi" ha fatto si che andasse in questo modo ma intuire, capire, attraverso anche teorie, che non sono fantasie qualora vengono avvalorate con degli studi, ricerche e dimostrazioni piuttosto convincenti poichè possono aiutarci a capire meglio chi siamo noi, da dove veniamo, perchè si è così diversi cercando di dare risposte più o meno soddisfacenti... dunque ripeto per chiarezza: avere un DNA molto simile ad altre forme viventi non vuol dire essere come loro, uguali, ma avere delle comunanze tuttavia con una storia difforme che ha condotto una tale specie a diventare nel modo X piuttosto che in quello Y forse anche per caso poichè anche questo ha un suo ruolo, poi domani chissà, si riuscirà a spiegare pure il caso, e capire più cose di oggi, ma la scienza, la ricerca, la cultura in generale che sia letteraria o scientifica è un cammino lungo e impervio e coloro che verranno dopo comincieranno laddove quelli di prima si sono fermati continuando a domandarsi e rispondere al meglio delle prorpire possibilità...
Antonio.1986 è offline   Rispondi Citando
Vecchio 07-25-2011, 09:39 AM   #62
delfina
Amico*
 
L'avatar di delfina
 
Data Registrazione: Aug 2010
Località: Modena
Messaggi: 7.209
Predefinito Riferimento: la sensibilità delle persone

delfina è offline   Rispondi Citando
Vecchio 07-25-2011, 02:37 PM   #63
mehdi diciotti
Amico*
 
L'avatar di mehdi diciotti
 
Data Registrazione: May 2011
Località: Francia
Messaggi: 1.603
Predefinito Riferimento: la sensibilità delle persone

Citazione:
Originariamente inviato da Essenza Visualizza Messaggio
quoto Walter,scusate il ritardo nella risposta,
vorrei far presente che aurorablu è un forum aperto,cioè ci legge chiunque,PERTANTO INVITO TUTTI GLI UTENTI(ME COMPRESA) A DIALOGARE CIVILMENTE,POSSIBILMENTE EVITANDO ESPRESSIONI SGRADEVOLI O PAROLACCE,CHE POSSONO INFASTIDIRE LA SENSIBILITà DI CHI LEGGE!
OGNUNO HA IL SUO PUNTO DI VISTA CHE PUò ESPORRE NEL MIGLIORE DEI MODI,SENZA DERIDERE IL PENSIERO DI ALTRI OPPURE IRONIZZARE CINICAMENTE SU QUELLO CHE DICONO GLI ALTRI!
CONVINTA DI PARLARE CON PERSONE INTELLIGENTI,SONO CERTA CHE SARò ASCOLTATA...GRAZIE!!!
non credo di aver usato espressioni sgradevoli almeno non ne avevo intenzione.era mia intenzione affermare la mia certezza sull'esistenza di Dio e ho provato a spiegarne i motivi.e se io affermo di essere certo di una cosa che dico perchè è quello che penso potete criticarmi per questo ma non potete chiedermi di mentire
per quanto riguarda quello che ho detto sulle risate bene è proprio quello che ho fatto quando ho letto della complessità della molecola ed il calcolo delle probabilità che questa si sia auto creata all'epoca in quel momento mi venne da ridere (per questo non ho detto di ridere di darwin dato che non aveva a disposizione i microscopi che ci sono ora) e l'ho riportato,non dovevo dirlo? và bene in futuro cercherò di pesare meglio le parole
per quanto riguarda il post di ieri sera alien ha detto che le mie domande fanno ridere ed io per sdrammatizzare ho cercato una cosa che potesse far ridere giusto per voltare pagina cosa che mi piacerebbe fare.quindi se non rispondo più in questo topic spero non mi prendiate per maleducato.
concludo citando un verso del Corano(dato che sono un italiano convertito all'islam)che fa cosi':
"io non credo in quello che voi credete e voi non credete a quello in cui io credo
io non credo a quello che voi credevate e voi non credete in quello in cui io credo
a voi la vostra religione a me la mia
che secondo me può anche voler dire alcuni affermano che Dio forse esiste forse no,altri che Dio non esiste,altri ancora me compreso che esiste.mehdi
mehdi diciotti è offline   Rispondi Citando
Vecchio 07-25-2011, 04:20 PM   #64
goriziano
Moderatore*
 
L'avatar di goriziano
 
Data Registrazione: Nov 2006
Località: milano, più o meno...
Messaggi: 8.350
Predefinito Riferimento: la sensibilità delle persone

Non sono d'accordo con quello che dici, ma darei la vita perché tu possa continuare a dirlo

viene attribuita a Voltaire da Evelyn Beatrice Hall in The Friends of Voltaire (Gli amici di Voltaire), biografia del filosofo del 1906. Nessun'altra biografia o testo ne fa riferimento, tantomeno la citazione trova riscontro nei testi dello stesso Voltaire. Non è dato sapere se effettivamente questa citazione sia effettivamente sia sua oppure se si tratta di una sorta di un compendio della filosofia liberale dell'Illuminismo.
in qualsiasi caso la frase suona bene nell'attuale contesto
__________________
L'unda de ieer porta l'unda de incöö
l'öcc de un vecc l'era l'öcc de un fiöö

giuseppe


goriziano è offline   Rispondi Citando
Vecchio 07-25-2011, 04:24 PM   #65
Essenza
Moderatore*
 
L'avatar di Essenza
 
Data Registrazione: Dec 2007
Messaggi: 6.808
Predefinito Riferimento: la sensibilità delle persone

mehdi il mio intervento è riferito a tutti gli utenti che hanno partecipato alla discussione,non era rivolto solo a te.
Quello che ho scritto vale per questo topic come per tutti gli altri,visto che non è la prima volta che noto che si tende ad esagerare.
__________________

Sii come il fumo: sali,
pensa che nell'evadere nessuno dirà
«ti ebbi e ho potuto misurarti».
(José Hierro)

Essenza è offline   Rispondi Citando
Rispondi

Strumenti Discussione
Modalità Visualizzazione

Regole di Scrittura
Tu non puoi inviare nuove discussioni
Tu non puoi replicare
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice BB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato

Vai al Forum


Tutti gli orari sono GMT. Adesso sono le 08:01 PM.


Powered by vBulletin® Version 3.8.4
Copyright ©2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.

Home - Cartoline Virtuali - Poesie -  Frasi - Citazioni Libri - Racconti - Amici - Angeli - Fate - Indiani - Bambini - Foto Blog - Link



Importazione e Ottimizzazione a cura di Cionfs