Visualizza Messaggio Singolo
Vecchio 09-06-2008, 12:16 PM  
lucy
Amico*
 
Data Registrazione: Sep 2004
Località: Salerno
Messaggi: 2.520
Invia un messaggio via MSN a lucy
Predefinito

Innanzitutto penso che quando si decide di introdurre nuove regole, qualsiasi cosa esse riguardino, bisognerebbe sempre tenere in considerazione la società alla quale vanno imposte..
Altrimenti non ha senso.

Per quanto riguarda il maestro unico non sono assolutamente d'accordo.

La scuola sostituisce per molto tempo la famiglia.
Non ci si va solo per imparare la storia, la matematica, la geografia, ma si va per imparare a stare con gli altri.. anzi a stare bene con gli altri.
Penso sia difficile già per un ottimo professore riuscire a seguire tutti, senza tralasciare niente e nessuno.

Trovare un ottimo professore è difficile. E per ottimo professore intendo qualcuno che consideri il proprio lavoro come una vocazione. Qualcuno che non si fermi al libro di italiano ma che sappia andare oltre. Qualcuno che sia da esempio proprio come la famiglia.
Con questo non voglio dire che le famiglie delegano il proprio dovere ad altri, ma solo che le cose camminano quasi di pari passo.

Oggi non si può assolutamente partire dal presupposto che ogni professore sia così.
E le preferenze esistono; se nella peggiore delle ipotesi trovi il maestro s*****o, sei fregato.

Per quando riguarda il grembiule sono d'accordo, ma anche per una questione di disciplina.
E' una regola, c'è e va rispettata. Io la vedo in questo modo oltre che come un modo per metterli tutti sullo stesso piano.

Ps Enri ad essere sincera mette tristezza pure a me.. :P :P però se non fosse stato per il grembiulino avrei buttato non so quanti vestiti

E per il resto sono d'accordo con te!
__________________
.. vorrei che fossi qui, seduta, nel mio angolo di Vita .. vorrei che guardassi nel giardino dei nostri sorrisi ..
lucy è offline   Rispondi Citando