Discussione: Le poesie di *Azazel*
Visualizza Messaggio Singolo
Vecchio 09-28-2012, 07:53 PM  
Azazel
Amico*
 
Data Registrazione: Oct 2005
Località: Al di qua delle nuvole,al di là dei sogni. Domiciliato su Beta Persei..
Messaggi: 1.668
Invia un messaggio via MSN a Azazel
Predefinito Riferimento: Le poesie di *Azazel*

Grazie Giuseppe,
è sempre un piacere tornare qui e vedere sempre qualcuno di nuovo su questo forum.

-----

Era come sangue in un occhio.
E non importava la posizione che assumessi,
era lì per restare.

Era come il senso d'oppressione
che ti sorprende di notte,
che ti chiede: "cosa temi?"

Era come uno schianto sulla tempia,
il mondo che sembra lontano per un secondo,
mentre sei solo tu ad esser volato via.

Era come mettere per iscritto parole
di cose che sembrano slegate tra loro
e tentare di dar loro un senso.

Tutto vano: nulla è legato in questa terra.
Non i cani, non le parole, non gli intenti,
non le persone, le cose o gli avvenimenti.

Così affollano sentieri di pensieri dimenticati,
dormendo tra le cunette così mal curate che offendono
quegli occhi, nutriti da coincidenze tracurabili.
__________________
Nevermore to feel the pain
The heart collector sang
And I won't be feeling hollow for so long
Nevermore to feel the pain
The words fall out like fire
Just believe when you can't believe anymore
Azazel è offline   Rispondi Citando