AuroraBlu Forum

Torna Indietro   AuroraBlu Forum > Poesia > Le tue poesie

Avvisi

Rispondi
 
Strumenti Discussione Modalità Visualizzazione
Vecchio 06-18-2011, 10:38 PM   #46
AURILIO
Amico*
 
Data Registrazione: Feb 2010
Località: LATINA
Messaggi: 293
Predefinito Parlando con le stelle

Tremolanti luci
che la tenue
alba
ancor più fioche
rende,
a Voi,
di una notte
compagne,
un arrivederci
rivolgo
or che il nuovo dì
ai miei occhi
vi nasconde.
Lì,
dove il cielo
toccar ho potuto,
per quanto
vicine
vi ho viste,
disteso
a parlar
son rimasto
e Voi,
in silenzio,
taciturne
e attente
ascoltatrici,
questo viaggio,

chissà per dove
chissà per quanto
chissà perché,
ancor più dolce
rendete.
AURILIO è offline   Rispondi Citando
Vecchio 06-19-2011, 07:54 AM   #47
Essenza
Moderatore*
 
L'avatar di Essenza
 
Data Registrazione: Dec 2007
Messaggi: 6.808
Predefinito Riferimento: Parlando con le stelle

AURILIO??????
ti abbiamo chiesto molte volte di inserire le tue poesie in un unico topic,ma che fai,vieni a postare e non leggi nemmeno le risposte....???PER FAVORE INSERISCI TUTTI I TUOI TESTI QUI

http://www.aurorablu.it/forum/f11/po...io-t15313.html


SPERO SIA L'ULTIMA VOLTA CHE SONO COSTRETTA A RISCRIVERE QUESTO MESSAGGIO,PER FAVORE UN Pò DI COLLABORAZIONE GRAZIE!!!!!
__________________

Sii come il fumo: sali,
pensa che nell'evadere nessuno dirà
«ti ebbi e ho potuto misurarti».
(José Hierro)

Essenza è offline   Rispondi Citando
Vecchio 06-25-2011, 06:03 PM   #48
AURILIO
Amico*
 
Data Registrazione: Feb 2010
Località: LATINA
Messaggi: 293
Predefinito Il 'matto' del paese

Ebbro di solitudine
su per vicoli va
a bussar portoni
che nessuno apre.
Da una persiana
qualcuno,
discreto, sbircia.
Lo schernir dei bimbi,
assordante eco,
rimbomba.
Persino un cane
scodinzolar non vuole.
Inquieto
il suo passo affretta
finché a correr
si ritrova
veloce
sempre più più veloce
ansimando
e poi sudando
e poi piangendo
e poi gridando
"Mamma"
e un portone
alfin si apre.
AURILIO è offline   Rispondi Citando
Vecchio 06-29-2011, 09:31 PM   #49
AURILIO
Amico*
 
Data Registrazione: Feb 2010
Località: LATINA
Messaggi: 293
Predefinito Risveglio

Garbatamente
il mio volto sfiori
d’un fremito
il mio cuor sobbalza.

Lentamente
le tue labbra avvicini
di torpore avvolta
la mia mente gioisce.

Ammaliante
il tuo odor m’avvolge
velato
il tuo contorno m’appare.

Delicate
le tue mani mi accarezzano
stordito
il mio corpo freme.

Dolcemente
a me ti stringi
e per tutta la vita
così rimaniamo.
AURILIO è offline   Rispondi Citando
Vecchio 07-07-2011, 08:58 PM   #50
AURILIO
Amico*
 
Data Registrazione: Feb 2010
Località: LATINA
Messaggi: 293
Predefinito La ragazza dagli occhi di smeraldo

Lasciami specchiare
nel verde dei tuoi occhi
e regalami il sorriso
che il mio cuor confonde.

Fammi sognare
col calor del tuo affetto
e donami l’amore
che mai più troverò.

Accarezza la mia anima
che di te si nutre
e conserva il fiore
che di purezza ha l’odore.

Dei tuoi occhi
inebriar mi voglio.

Solo te
soltanto te
per sempre te.
AURILIO è offline   Rispondi Citando
Vecchio 07-11-2011, 08:33 PM   #51
AURILIO
Amico*
 
Data Registrazione: Feb 2010
Località: LATINA
Messaggi: 293
Predefinito La misura

Poco
non è abbastanza
tanto
è troppo.
Moderazione
perseguo
e a giusta misura
aspiro.
Il contadino
alla terra
chiese:
"Quanti semi
a ogni passo
gettar devo
perché buon raccolto
cresca?"
E la terra
rispose:
"Lo sa la mano".
AURILIO è offline   Rispondi Citando
Vecchio 07-14-2011, 08:49 PM   #52
AURILIO
Amico*
 
Data Registrazione: Feb 2010
Località: LATINA
Messaggi: 293
Predefinito La luna e la stella

Il cielo
è tutto per loro,
nel blu cobalto
della sera,
e un adagiato
spicchio di Luna
alla sperduta stella
canta
una canzone.
Ascolta
la stella
e a lei vicina,
quasi
a tenerla per mano,
le fiabe del cielo
la Luna
racconta.
AURILIO è offline   Rispondi Citando
Vecchio 07-19-2011, 08:20 PM   #53
AURILIO
Amico*
 
Data Registrazione: Feb 2010
Località: LATINA
Messaggi: 293
Predefinito Il miracolo di Prassonissi

Dove
la mia guancia sinistra
sfiora il mar d'Oriente
e quella destra
il mar di Ponente,
su quella striscia
di sabbia e sogni,
seduto
aspetto che la marea
mi sommerga
e che un solo mare,
per una sola notte
almeno,
mi renda uomo
di una sola terra.


Prassonissi è la parte più meridionale dell'isola di Rodi (Grecia).
E' un promontorio unito all'isola da una striscia di sabbia, che separa il Mar Egeo dal resto del Mediterraneo.
Con l'alta marea i due mari si uniscono, dando luogo al fenomeno conosciuto come "l'incontro dei due mari".
AURILIO è offline   Rispondi Citando
Vecchio 07-19-2011, 10:21 PM   #54
delfina
Amico*
 
L'avatar di delfina
 
Data Registrazione: Aug 2010
Località: Modena
Messaggi: 7.209
Predefinito Riferimento: Il miracolo di Prassonissi

Citazione:
Originariamente inviato da AURILIO Visualizza Messaggio
Dove
la mia guancia sinistra
sfiora il mar d'Oriente
e quella destra
il mar di Ponente,
su quella striscia
di sabbia e sogni,
seduto
aspetto che la marea
mi sommerga
e che un solo mare,
per una sola notte
almeno,
mi renda uomo
di una sola terra.
Molto bella!!
delfina è offline   Rispondi Citando
Vecchio 07-23-2011, 07:23 PM   #55
AURILIO
Amico*
 
Data Registrazione: Feb 2010
Località: LATINA
Messaggi: 293
Predefinito A che servono?

Con due ali sono nato
ma a che servono non so,
ho provato a saltellare
ma per terra son caduto,
salta qui salta là
salta giù salta su,
la mia gabbia è piccolina
e due zampe già ce l’ho.
Per mangiare ho questo becco
e per giocare un’altalena.
Sono solo,
a chi chiedo?
Chi mi guarda divertito,
non capisce se io piango.
Ad aprirle ci riesco,
serviranno da mantello?
O forse anche per dormire.
Sono solo,
chi mi spiega?
Ho due ali che non uso,
ci son nato e me le tengo
ma a che servono non so.
AURILIO è offline   Rispondi Citando
Vecchio 07-29-2011, 09:06 PM   #56
AURILIO
Amico*
 
Data Registrazione: Feb 2010
Località: LATINA
Messaggi: 293
Predefinito Vendemmia

Canticchiando vanno
le giovinette
al levar del giorno,
per i filari
carichi d'uva
e d'asprigno profumo,
che le narici impregna.
Su e giù
per i lunghi viali,
tra una chiacchiera
e uno sberleffo,
tra una storia
e una risata,
tra un piantarello
e un giocherello,
il ticchettar di forbici
a mo' d'orchestra
risuona.
Solo al crepuscolo,
le agili mani stanche,
le linde vesti sporche,
a riposar
s'apprestano,
il vociar
si spegne,
la notte
cala,
la campagna
dorme.
AURILIO è offline   Rispondi Citando
Vecchio 08-02-2011, 08:04 PM   #57
AURILIO
Amico*
 
Data Registrazione: Feb 2010
Località: LATINA
Messaggi: 293
Predefinito Un buongiorno senza parole

Un buongiorno
senza parole
strappato al sonno
che appiccica gli occhi,
velato nell'oscurità
che sbiadisce
i tuoi contorni,
rubato al sogno
che un attimo prima
narrava di te,
impresso
nella realtà
di un presente
che cancella
il passato
e ignora
il futuro,
sussurrato
dalle carezze
che addolciscono
il risveglio.
Un buongiorno
senza parole
per un giorno
pieno di te.
AURILIO è offline   Rispondi Citando
Vecchio 08-07-2011, 07:26 PM   #58
AURILIO
Amico*
 
Data Registrazione: Feb 2010
Località: LATINA
Messaggi: 293
Predefinito L'amore è ...

E' svegliarsi
al mattino
e continuare
a sognare,
vivere insieme
pur essendo lontani,
è sentire
lo stesso profumo
tra mille profumi,
sperare
che il tempo
non si affretti
a volare,
è sentirsi diversi
senza esser
cambiati,
scoprirsi
a sorridere
senza averlo voluto.
L'amore è
un raggio di sole
intrappolato
nel cuore.
AURILIO è offline   Rispondi Citando
Vecchio 08-11-2011, 09:33 PM   #59
AURILIO
Amico*
 
Data Registrazione: Feb 2010
Località: LATINA
Messaggi: 293
Predefinito Respiro

Come un tappeto
che al mar degrada,
di rami,
foglie e fiori
finemente intrecciato,
al limitar dell'onda
la macchia scende.
Si spande
l'acre profumo
dei sempreverdi arbusti,
che la brezza marina
ancor più esalta.
Respiro,
al ritmo dell'onda
che lenta
si infrange,
alla vista di un gabbiano
che curioso
mi osserva,
al suono del vento
che delicato
mi accarezza,
al tepor del sole
che penetrante
mi riscalda,
alla luce del mio giorno
che ormai stanco
volge al tramonto.
AURILIO è offline   Rispondi Citando
Vecchio 08-19-2011, 07:48 PM   #60
AURILIO
Amico*
 
Data Registrazione: Feb 2010
Località: LATINA
Messaggi: 293
Predefinito Il boschetto dietro casa

C'era un volta
un magico
bosco incantato,
fatto di eucalipti
che toccavano il cielo,
di castelli
di legno e cartone,
di laghetti
in cui sguazzare,
di fossi
dove nascondersi,
di passaggi
e amori segreti,
di fantasia
con cui giocare.
Era il Regno
di noi bambini,
poi la strega Età
lo ha rubato
e il drago Cemento
lo ha ingoiato.
C'era un volta
ma quando voglio
c'è ancora.
AURILIO è offline   Rispondi Citando
Rispondi

Strumenti Discussione
Modalità Visualizzazione

Regole di Scrittura
Tu non puoi inviare nuove discussioni
Tu non puoi replicare
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice BB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato

Vai al Forum


Tutti gli orari sono GMT. Adesso sono le 02:27 AM.


Powered by vBulletin® Version 3.8.4
Copyright ©2000 - 2018, Jelsoft Enterprises Ltd.

Home - Cartoline Virtuali - Poesie -  Frasi - Citazioni Libri - Racconti - Amici - Angeli - Fate - Indiani - Bambini - Foto Blog - Link



Importazione e Ottimizzazione a cura di Cionfs