AuroraBlu Forum

Torna Indietro   AuroraBlu Forum > Circondiamoci di > Libri

Avvisi

Rispondi
 
Strumenti Discussione Modalità Visualizzazione
Vecchio 03-28-2014, 11:38 AM   #1
Essenza
Moderatore*
 
L'avatar di Essenza
 
Data Registrazione: Dec 2007
Messaggi: 6.808
Predefinito Follia

Ho appena finito di leggere "FOLLIA" di Patrick McGrant.

dal web:
Follia“ è un libro indimenticabile scritto da Patrick McGrath. Il romanzo nella traduzione del titolo in italiano perde di significato, quello originale è più complesso, ed esprime meglio il senso di angoscia e di ristrettezza che provano i protagonisti di questa vicenda amorosa ingarbugliata e impura.
Il titolo originale infatti è Asylum che sta a significare qualcosa di protetto, ma che allo stesso tempo si vive coma una privazione, come la sensazione di chi si trova in prigione.

La storia raccontata nel libro “Follia” infatti è ambientata in manicomio, luogo in cui si incontrano Edgard Stark, uno sculture accusato di aver ucciso la moglie violentemente per un attacco di gelosia e Stella, moglie affascinante dello psichiatra Max Raphael, incuriosita da quest’uomo capace di vivere i sentimenti con un coinvolgimento folle e tormentato.
Tra i due protagonisti di “Follia” nasce un legame passionale, consumato velocemente e di nascosto. Ma quando l’artista decide di scappare dal manicomio, Stella si spoglia delle convenzioni sociali, dimentica il ruolo di madre e non si cura più neanche delle critiche che cadono su di lei.
“Follia” di Patrick McGrath è un romanzo psicologico che ci spinge a entrare nelle menti dei suoi protagonisti, che cerca di far trovare ai lettori qualcosa di razionale nei gesti istintivi e anticonvenzionali dei suoi personaggi che sfuggono alla normalità, che hanno bisogno di emozioni eccessive e contrastanti per sentirsi vivi."

Considerazioni personali:
Un libro che conservavo nella mia libreria da molti anni..un pomeriggio di inizio marzo comincio a leggerlo e vado fino in fondo.
Viene definito romanzo gotico,in effetti l'ho trovato cupo,triste,ossessivo.
E' scritto in modo molto particolare,l'io narrante è lo psichiatra che ha tenuto in cura il protagonista maschile ,ed è lui che ci racconta tutta la vicenda sviscerando tutti gli intrighi psicologici e psichiatrici.

Mi è piaciuto?? al momento direi di no....la storia l'ho trovata troppo ossessiva,la protagonista una donna senza autostima che si innamora in modo maniacale di un uomo pazzo,giustificando ogni suo gesto , volendo vedere in lui per forza del buono (che non c'è), capace di passare al di sopra di tutto e tutti in nome di questa passione,compreso il figlio.

Mi ha fatto pensare a tutte le donne maltrattate dai compagni che subiscono abusi una vita intera senza reagire.

Curiosando sul web ho scoperto che è stato tratto anche un film da questo romanzo,sarei curiosa di vederlo...vi lascio il trailer


BORKED
__________________

Sii come il fumo: sali,
pensa che nell'evadere nessuno dirà
«ti ebbi e ho potuto misurarti».
(José Hierro)


Ultima modifica di Essenza; 03-28-2014 alle 11:41 AM
Essenza è offline   Rispondi Citando
Vecchio 03-29-2014, 03:44 PM   #2
enrichetto
Moderatore*
 
L'avatar di enrichetto
 
Data Registrazione: Aug 2005
Località: Roma
Messaggi: 7.986
Predefinito Riferimento: Follia

C’era gia’ un vecchio topic su questo libro…ma e’ inutile unire le discussioni, si diceva ben poco. Non sapevo fosse stato tratto un film da questo romanzo che ho letto anni fa’… una storia di “ordinaria follia”.
D’altra parte si parla di un amore nato in un manicomio criminale…..il folle innamoramento (ma quale innamoramento non lo è?) della moglie di una psichiatra per uno dei pazienti del marito.Come puo’ un sentimento evolversi fino a diventare ossessione,autodistruzione.
Come scritto da Essenzina l’io narrante e’ lo psichiatra del manicomio che analizza senza attribuire colpe o meriti a nessuno in particolare…eppure….qualcosa ci dice che i conti non tornano… che la verita’ sara’ diversa. Non so se definirlo gotico…di sicuro e’ cupo,inquietante… molto psicologico.
Un excursus sui meandri della mente umana.



Già, l'amore" dissi. "Parliamo di questo sentimento che non riuscivi a dominare. Come lo descriveresti?". Qui Stella fece un'altra pausa. Poi, con voce stanca, riprese: "Se non lo sai non posso spiegartelo".
"Allora non si può definire? Non se ne può parlare? E' una cosa che nasce, che non si può ignorare, che distrugge la vita delle persone. Ma non possiamo dire nient'altro. Esiste, e basta"

__________________
Io li odio i nazisti dell'Illinois...
enrichetto è offline   Rispondi Citando
Vecchio 04-03-2014, 03:55 PM   #3
Essenza
Moderatore*
 
L'avatar di Essenza
 
Data Registrazione: Dec 2007
Messaggi: 6.808
Predefinito Riferimento: Follia

lo hai letto enri?
__________________

Sii come il fumo: sali,
pensa che nell'evadere nessuno dirà
«ti ebbi e ho potuto misurarti».
(José Hierro)

Essenza è offline   Rispondi Citando
Vecchio 04-17-2014, 06:25 AM   #4
enrichetto
Moderatore*
 
L'avatar di enrichetto
 
Data Registrazione: Aug 2005
Località: Roma
Messaggi: 7.986
Predefinito Riferimento: Follia

Si Essenzina bella, come scritto nel post sopra...nel 2008 per l'esattezza.
Ricordo bene l'anno, per una serie di circostanze legate proprio a questo libro.


__________________
Io li odio i nazisti dell'Illinois...
enrichetto è offline   Rispondi Citando
Rispondi

Strumenti Discussione
Modalità Visualizzazione

Regole di Scrittura
Tu non puoi inviare nuove discussioni
Tu non puoi replicare
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice BB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato

Vai al Forum


Tutti gli orari sono GMT. Adesso sono le 01:33 AM.


Powered by vBulletin® Version 3.8.4
Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.

Home - Cartoline Virtuali - Poesie -  Frasi - Citazioni Libri - Racconti - Amici - Angeli - Fate - Indiani - Bambini - Foto Blog - Link



Importazione e Ottimizzazione a cura di Cionfs