AuroraBlu Forum

Torna Indietro   AuroraBlu Forum > Generale > Riflessioni

Avvisi

Rispondi
 
Strumenti Discussione Modalità Visualizzazione
Vecchio 06-26-2014, 06:18 AM   #1
Rosanna
Amico*
 
L'avatar di Rosanna
 
Data Registrazione: Jan 2007
Località: in un posto che conoscono gli aironi: li nel regno dei Cieli
Messaggi: 4.418
Invia un messaggio via MSN a Rosanna
Predefinito Una strana riflessione

É proprio oggi guardando il mio smartphone che
vedo le foto che avevo nel tablet e mi chiedo come sia possibile che la tecnologia sia andata così velocemente avanti. Grazie allo Skydrive sono a portata della mia vita in ogni luogo e in qualsiasi istante. ovviamente se si ha una connessione. Forse la mia riflessione é strana ma ho ancora in mente i tempi in cui per fare una foto dovevi impegnarti e poi per vederla dovevi aspettare lo sviluppo della pellicola e a volte andava che nemmeno era venuta bene quella che pensavi di mostrare ai parenti o amici. Si tratta di circa 40 anni fa , non molto. Così quando sento parlare di nuove teorie e di viaggi interstellari attraverso lo spazio tempo, della possibilità di tornare indietro o di visitare il futuro.. ecco mi appassiono e non escludo niente. In tutto questo mutamento c'è comunque la certezza che il sentimento, intendo l'amore , vada al di sopra di ogni comprensione e che comunque tutto sia a fin di bene.
__________________
Chi trova un amico trova un tesoro!
Rosanna è offline   Rispondi Citando
Vecchio 06-26-2014, 12:09 PM   #2
delfina
Amico*
 
L'avatar di delfina
 
Data Registrazione: Aug 2010
Località: Modena
Messaggi: 7.209
Predefinito Riferimento: Una strana riflessione

Citazione:
Originariamente inviato da Rosanna Visualizza Messaggio
Si tratta di circa 40 anni fa ...
Rosanna, non correre facciamo 20, e non se ne parla più!
delfina è offline   Rispondi Citando
Vecchio 06-26-2014, 07:41 PM   #3
orchideaselvaggia
Amico*
 
L'avatar di orchideaselvaggia
 
Data Registrazione: Mar 2012
Località: Calabria
Messaggi: 2.156
Invia un messaggio via MSN a orchideaselvaggia Invia un messaggio via Yahoo a orchideaselvaggia
Predefinito Riferimento: Una strana riflessione

Citazione:
Originariamente inviato da Rosanna Visualizza Messaggio
É proprio oggi guardando il mio smartphone che
vedo le foto che avevo nel tablet e mi chiedo come sia possibile che la tecnologia sia andata così velocemente avanti. Grazie allo Skydrive sono a portata della mia vita in ogni luogo e in qualsiasi istante. ovviamente se si ha una connessione. Forse la mia riflessione é strana ma ho ancora in mente i tempi in cui per fare una foto dovevi impegnarti e poi per vederla dovevi aspettare lo sviluppo della pellicola e a volte andava che nemmeno era venuta bene quella che pensavi di mostrare ai parenti o amici. Si tratta di circa 40 anni fa , non molto. Così quando sento parlare di nuove teorie e di viaggi interstellari attraverso lo spazio tempo, della possibilità di tornare indietro o di visitare il futuro.. ecco mi appassiono e non escludo niente. In tutto questo mutamento c'è comunque la certezza che il sentimento, intendo l'amore , vada al di sopra di ogni comprensione e che comunque tutto sia a fin di bene.
scusa nn avro' capito la tua riflessione...ma che ci azzecca skydrive, le foto, lo smartphone..con alla fine..l'amore??????
__________________
"PIU' CONOSCO GLI UOMINI , PIU' AMO GLI ANIMALi"
orchideaselvaggia è offline   Rispondi Citando
Vecchio 06-28-2014, 02:20 PM   #4
enrichetto
Moderatore*
 
L'avatar di enrichetto
 
Data Registrazione: Aug 2005
Località: Roma
Messaggi: 7.971
Predefinito Riferimento: Una strana riflessione

Orchidella scrive:

Citazione:
scusa nn avro' capito la tua riflessione...ma che ci azzecca skydrive, le foto, lo smartphone..con alla fine..l'amore??????
Io credo che Rosanna volesse dire (se sbaglio mi corrigera'....Enrichettopapa e pure santo subito)
che le nostre giornate sono scandite dall’uso di telefonini, tablet, posta elettronica, facebook, twitter, whatsapp, applicazioni di tutti i tipi, sms, foto, video...ma che siamo soprattutto quello che i filosofi greci chiamavano psiche, soffio vitale, anemos...cioe' anime.
Connesse solo grazie all'Amore....senza Amore abbiamo tutti i nostri bravi e comodi dispositivi ma siamo...sconnessi.


__________________
Io li odio i nazisti dell'Illinois...
enrichetto è offline   Rispondi Citando
Vecchio 07-01-2014, 08:55 PM   #5
goriziano
Moderatore*
 
L'avatar di goriziano
 
Data Registrazione: Nov 2006
Località: milano, più o meno...
Messaggi: 8.350
Predefinito Riferimento: Una strana riflessione

Citazione:
Originariamente inviato da enrichetto Visualizza Messaggio
Orchidella scrive:



Io credo che Rosanna volesse dire (se sbaglio mi corrigera'....Enrichettopapa e pure santo subito)
che le nostre giornate sono scandite dall’uso di telefonini, tablet, posta elettronica, facebook, twitter, whatsapp, applicazioni di tutti i tipi, sms, foto, video...ma che siamo soprattutto quello che i filosofi greci chiamavano psiche, soffio vitale, anemos...cioe' anime.
Connesse solo grazie all'Amore....senza Amore abbiamo tutti i nostri bravi e comodi dispositivi ma siamo...sconnessi.



Enrichetto Papa??



mamifacciailpiacere!!!!
__________________
L'unda de ieer porta l'unda de incöö
l'öcc de un vecc l'era l'öcc de un fiöö

giuseppe


goriziano è offline   Rispondi Citando
Vecchio 07-26-2014, 10:51 PM   #6
delfina
Amico*
 
L'avatar di delfina
 
Data Registrazione: Aug 2010
Località: Modena
Messaggi: 7.209
Predefinito Riferimento: Una strana riflessione

Citazione:
Originariamente inviato da Rosanna Visualizza Messaggio
In tutto questo mutamento c'è comunque la certezza che il sentimento, intendo l'amore , vada al di sopra di ogni comprensione e che comunque tutto sia a fin di bene.
Non ne sarei così sicura...credo che oggi come oggi il profitto e la ricerca del massimo risultato con il minimo sforzo prevalgano su tutto. Cose che niente hanno a che vedere col sentimento...

Citazione:
Enrichetto scrive:
Connesse solo grazie all'Amore....senza Amore abbiamo tutti i nostri bravi e comodi dispositivi ma siamo...sconnessi.
Concordo.... i dispositivi, a volte, servono piuttosto per allontanare.
delfina è offline   Rispondi Citando
Vecchio 07-28-2014, 08:18 PM   #7
Rosanna
Amico*
 
L'avatar di Rosanna
 
Data Registrazione: Jan 2007
Località: in un posto che conoscono gli aironi: li nel regno dei Cieli
Messaggi: 4.418
Invia un messaggio via MSN a Rosanna
Predefinito Riferimento: Una strana riflessione

Ok
__________________
Chi trova un amico trova un tesoro!
Rosanna è offline   Rispondi Citando
Vecchio 10-15-2014, 07:33 PM   #8
Rosanna
Amico*
 
L'avatar di Rosanna
 
Data Registrazione: Jan 2007
Località: in un posto che conoscono gli aironi: li nel regno dei Cieli
Messaggi: 4.418
Invia un messaggio via MSN a Rosanna
Predefinito Riferimento: Una strana riflessione

La strana riflessione di oggi è : nessuno fa niente per niente. Tutti abbiamo uno scopo e un interesse che si manifesta nelle nostre azioni, parole e attività. Se volete può essere anche uno scopo puramente ludico. Mi diverto? Si moltissimo e mi appassiono a certe cose. È il carattere. E quando sento o vedo o capto certe cose mi chiedo sempre qual è lo scopo? Qual è il carattere?
L'amore è ovunque
__________________
Chi trova un amico trova un tesoro!
Rosanna è offline   Rispondi Citando
Vecchio 02-06-2015, 05:53 PM   #9
Rosanna
Amico*
 
L'avatar di Rosanna
 
Data Registrazione: Jan 2007
Località: in un posto che conoscono gli aironi: li nel regno dei Cieli
Messaggi: 4.418
Invia un messaggio via MSN a Rosanna
Predefinito Riferimento: Una strana riflessione

La strana riflessione di stasera è:
"che preparo per cena stasera?"

Si perché in fondo ad ogni riflessione c'è un piatto da cucinare e mangiare!
__________________
Chi trova un amico trova un tesoro!
Rosanna è offline   Rispondi Citando
Vecchio 02-26-2015, 02:13 PM   #10
Rosanna
Amico*
 
L'avatar di Rosanna
 
Data Registrazione: Jan 2007
Località: in un posto che conoscono gli aironi: li nel regno dei Cieli
Messaggi: 4.418
Invia un messaggio via MSN a Rosanna
Predefinito Riferimento: Una strana riflessione

'Cogito ergo sum' diceva uno strano tizio , studiato al liceo e che non riesco che a chiamare 'cartesiano' mah!

Su un muro l'altro giorno ho letto invece 'consumo dunque esisto' l'autore è sconosciuto.

Mi sono quindi messa a pensare alle due frasi , in qualche modo simili ma con una differenza sostanziale. La parola Cogito che significa ' penso' è stata sostituita dalla parola 'consumo'.
In effetti chi pensa consuma, ma non sempre è vero il contrario cioè non sempre chi consuma pensa.
Ecco potreste obiettare che comunque anche per consumare si deve fare uno sforzo con il pensiero (prendere con la mano- portare alla bocca- ingerire)
Chi pensa deve nutrirsi per sopravvivere e quindi consumare.
Per andare a fondo nella questione dovremmo chiederci perché il 'cartesiano' disse o scrisse quella frase e perché il nostro ignoto autore ha scritto l'altra.
ho riflettuto molto su tale frase e sono arrivata alla conclusione che lo sconosciuto 'filosofo' ha perfettamente ragione. Ma anche il cartesiano ce l'ha. Insomma che siano le due ricette fondamentali della nostra politica?
__________________
Chi trova un amico trova un tesoro!
Rosanna è offline   Rispondi Citando
Vecchio 02-26-2015, 03:47 PM   #11
Alien
Amico*
 
L'avatar di Alien
 
Data Registrazione: Dec 2007
Località: Cintura di Orione, seconda stella a sinistra (un pò sotto Varese)
Messaggi: 2.801
Predefinito Riferimento: Una strana riflessione

mi trovi in parziale disaccordo totale, sopratutto sull'ultima parte del sillogismo di ignoto autore.
Cosa significa esistere?
Esistere=vivere, oppure
Esistere=sopravvivere?
Se accettiamo l'ultima equazione non ho remore a darti ragione, ma sulla prima, invece, non ci siamo proprio. Ricordi Dante? Canto terzo dell'Inferno: "che mai non fuor vivi" vengono definiti gli ignivi, che sicuramente consumarono, che sicuramente vissero, ma siccome non fecero nulla, per Dante non furono vivi ma si limitarono a sopravvivere.
Quindi Cartesio, oltre alla battaglia navale, aveva prodotto anche una massima bella e vera, l'ignoto invece ha solo semplificato le cose.

E dopo questo pensiero, avendo pensato tanto, devo consumare del cioccolato per reintegrare le calorie spese
__________________
La forza del dialogo sta nelle voci fuori dal coro
Alien è offline   Rispondi Citando
Vecchio 02-26-2015, 04:39 PM   #12
Lun@74
Senior Member
 
L'avatar di Lun@74
 
Data Registrazione: Dec 2013
Messaggi: 222
Predefinito Riferimento: Una strana riflessione

Citazione:
Originariamente inviato da Rosanna Visualizza Messaggio
'Cogito ergo sum' diceva uno strano tizio , studiato al liceo e che non riesco che a chiamare 'cartesiano' mah!

Su un muro l'altro giorno ho letto invece 'consumo dunque esisto' l'autore è sconosciuto.

Mi sono quindi messa a pensare alle due frasi , in qualche modo simili ma con una differenza sostanziale. La parola Cogito che significa ' penso' è stata sostituita dalla parola 'consumo'.
In effetti chi pensa consuma, ma non sempre è vero il contrario cioè non sempre chi consuma pensa.
Ecco potreste obiettare che comunque anche per consumare si deve fare uno sforzo con il pensiero (prendere con la mano- portare alla bocca- ingerire)
Chi pensa deve nutrirsi per sopravvivere e quindi consumare.
Per andare a fondo nella questione dovremmo chiederci perché il 'cartesiano' disse o scrisse quella frase e perché il nostro ignoto autore ha scritto l'altra.
ho riflettuto molto su tale frase e sono arrivata alla conclusione che lo sconosciuto 'filosofo' ha perfettamente ragione. Ma anche il cartesiano ce l'ha. Insomma che siano le due ricette fondamentali della nostra politica?
Rosanna lo so... Sarò di parte ma non si può paragonare il "cogito" cartesiano con la scritta dello sconosciuto sul muro a mio avviso.
Roxy Non c'è l'ho con te , tranquilla, difendo Cartesio te l'ho detto sono di parte!
Eviterò di entrare in merito al cogito cartesiano... Non vorrei farvi addormentare tutti ma credo che la frese scritta sul muro sia semplicemente una provocazione anche condivisibile dei nostri tempi.
È infatti vero che che nella società del consumo si vive acquistando, comprando, scegliendo quotidianamente prodotti di cui non si ha, spesso, bisogno. Ci galvanizza comprare cose nuove... Ci fa sentire bene. C'è finanche un disturbo psicologico definito "shopping compulsivo.
Ma cosa si acquista? Quasi mai ciò di cui si necessita fortemente. Ciò che ci piace... Ciò che ci viene fatto piacere. Ecco sono bisogni indotti dai mass media e dalla necessità di sentirsi sempre (nell'apparenza) all'altezza degli altri e delle situazioni. Ovviamente questo succede laddove l'identità dell'individuo È fragile o la persona non ha molto da offrire di ciò che lo caratterizza dentro. O non è sicuro di sè se preferite. O anche, più semplicemente, laddove lo stile educativo è stato caratterizzato da un eccesso di importanza per la forma a discapito della sostanza.
Un abito di marca, un paio di Hogan, una borsa Gucci e divento socialmente presentabile. poi se apro bocca e produco il vuoto cosmico non è un problema per nessuno. Sono un po' troppo polemica vero?

Ho semplificato il discorso in realtà, perché analizzare le motivazioni di questo meccanismo non è semplice e rischio di produrre il vecchio super papiro lunare .
Ma ritengo che quella frase sul muro sia nata da una riflessione "simile" alla mia.
Lun@74 è offline   Rispondi Citando
Vecchio 02-27-2015, 10:01 AM   #13
Essenza
Moderatore*
 
L'avatar di Essenza
 
Data Registrazione: Dec 2007
Messaggi: 6.808
Predefinito Riferimento: Una strana riflessione

grande Lunetta...come sempre
__________________

Sii come il fumo: sali,
pensa che nell'evadere nessuno dirà
«ti ebbi e ho potuto misurarti».
(José Hierro)

Essenza è offline   Rispondi Citando
Vecchio 02-27-2015, 04:30 PM   #14
Rosanna
Amico*
 
L'avatar di Rosanna
 
Data Registrazione: Jan 2007
Località: in un posto che conoscono gli aironi: li nel regno dei Cieli
Messaggi: 4.418
Invia un messaggio via MSN a Rosanna
Predefinito Riferimento: Una strana riflessione

vi capisco perfettamente! Ma pensate per un attimo solo un attimo a tutto il mondo .. si .. tutto insieme come una grossa macchina che produce energia consumando energia. Come possiamo pensare di fermare il meccanismo senza inevitabilmente costringere alcuni all'estinzione?

Faccio un esempio paradossale: supponiamo che da domani tutti decidano di non comprare niente di ciò che non sia strettamente necessario.( speriamo che non accada mai se no significa la guerra! ) molte fabbriche chiuderebbero? Molta gente senza lavoro ? E supponiamo che il consumatore di un certo oggetto sia anche il suo produttore, e decida di non comprare più ciò che produce!

esistere = vivere= consumare
Una pietra vive secondo voi?
Se però pensiamo che anche il movimento entri a far parte del vivere allora anche la pietra ha una sua anima vitale.
Essa poiché in continuo movimento è viva e alla ricerca di forme diverse di vita che entrino con lei nel meccanismo universale di consumo e produzione di Energia.

basta per oggi chiudo qui !

grazie a tutti della collaborazione in questa ardua impresa!
__________________
Chi trova un amico trova un tesoro!
Rosanna è offline   Rispondi Citando
Vecchio 02-27-2015, 07:22 PM   #15
Alien
Amico*
 
L'avatar di Alien
 
Data Registrazione: Dec 2007
Località: Cintura di Orione, seconda stella a sinistra (un pò sotto Varese)
Messaggi: 2.801
Predefinito Riferimento: Una strana riflessione

la tua riflessione sembra molto interessante, ma non consideri il presupposto da cui parti: "decidiamo" hai scritto. Per decidere si presuppone uno coscienza, quindi il ragionamento non è applicabile alla pietra poichè non pensa. Ecco che torniamo a Cartesio (no, neppure io voglio perderci troppo tempo perché è ora di cena e voglio scappare in un altro topic).
Sul consumare poi ci sarebbe tanto da dire: tanto per cominciare dovremmo distinguere il consumo involontario (respirare) da quello volontario (mangiarsi una pizza); poi dovremmo distinguere il consumo necessario (l'aria per vivere) da quello non necessario (le acciughe sulla pizza non sono necessarie); poi... no, è tardi.
Insomma: mi sembra ancora che il sillogismo anonimo sia troppo semplicistico.

Vi saluto e, mai come stasera, lunga vita e prosperità
__________________
La forza del dialogo sta nelle voci fuori dal coro
Alien è offline   Rispondi Citando
Rispondi

Strumenti Discussione
Modalità Visualizzazione

Regole di Scrittura
Tu non puoi inviare nuove discussioni
Tu non puoi replicare
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice BB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato

Vai al Forum


Tutti gli orari sono GMT. Adesso sono le 11:52 AM.


Powered by vBulletin® Version 3.8.4
Copyright ©2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.

Home - Cartoline Virtuali - Poesie -  Frasi - Citazioni Libri - Racconti - Amici - Angeli - Fate - Indiani - Bambini - Foto Blog - Link



Importazione e Ottimizzazione a cura di Cionfs