AuroraBlu Forum

Torna Indietro   AuroraBlu Forum > Poesia > Poesie d'Autore

Avvisi

Rispondi
 
Strumenti Discussione Modalità Visualizzazione
Vecchio 05-18-2011, 02:25 PM   #1
delfina
Amico*
 
L'avatar di delfina
 
Data Registrazione: Aug 2010
Località: Modena
Messaggi: 7.204
Predefinito Donne...

C'è tutta la dolcezza
di una donna
tra i petali di un fiore.
Entrambi profumano,
sbocciano con l'amore,
si schiudono alla vita,
donano sorrisi,
regalano emozioni,
sanno essere delicate e fragili
come fiori di mandorlo,
sensuali e passionali
come rose rosse,
variopinte come fiori di campagna,
tenere e profumate
come fresie,
attraenti come lilium,
e terribilmente erotiche
come orchidee.

dal web
delfina è offline   Rispondi Citando
Vecchio 05-20-2011, 09:17 PM   #2
goriziano
Moderatore*
 
L'avatar di goriziano
 
Data Registrazione: Nov 2006
Località: milano, più o meno...
Messaggi: 8.350
Predefinito Riferimento: Donne...

Donne in cerca di guai
donne al telefono che non suona mai
Donne in mezzo a una via
donne allo sbando senza compagnia
Negli occhi hanno dei consigli e tanta voglia di avventure e se han fatto molti sbagli sono piene di paure
Le vedi camminare insieme
nella pioggia o sotto il sole
dentro pomeriggi opachi senza gioia ne dolore
Donne
pianeti dispersi,
per tutti gli uomini così diversi
Donne amiche di sempre
donne alla moda donne contro corrente
Negli occhi hanno gli areoplani
per volare ad alta quota
dove si respira l'aria e la vita non è vuota
Le vedi camminare insieme nella pioggia o sotto il sole
dentro pomeriggi opachi
senza gioia ne dolore
Donne, ooh
Donne
Donne
Donne
Donne
Donne in cerca di guai
Donne al telefono che non suona mai
Donne in mezzo a una via
Donne allo sbando senza compagnia

Zucchero

BORKED
__________________
L'unda de ieer porta l'unda de incöö
l'öcc de un vecc l'era l'öcc de un fiöö

giuseppe



Ultima modifica di goriziano; 05-20-2011 alle 09:21 PM
goriziano è offline   Rispondi Citando
Vecchio 05-21-2011, 09:08 AM   #3
lady R
Amico*
 
L'avatar di lady R
 
Data Registrazione: Oct 2010
Località: calabria
Messaggi: 1.188
Predefinito Riferimento: Donne...

Donna, non sei soltanto l'opera di Dio
Rabindranath Tagore


Donna, non sei soltanto l' opera di Dio,
ma anche degli uomini, che sempre
ti fanno bella con i loro cuori.
I poeti ti tessono una rete
con fili di dorate fantasie;
i pittori danno alla tua forma
sempre nuova immoralità.
Il mare dona le sue perle,
le miniere il loro oro,
i giardini d' estate i loro fiori
per adornarti, per coprirti,
per renderti sempre più preziosa.
Il desiderio del cuore degli uomini
ha steso la sua gloria
sulla tua giovinezza.
Per metà sei donna, e per metà sei sogno.
__________________
Non sei sconfitto quando perdi,ma quando desisti Coelho
lady R è offline   Rispondi Citando
Vecchio 05-21-2011, 12:24 PM   #4
Essenza
Moderatore*
 
L'avatar di Essenza
 
Data Registrazione: Dec 2007
Messaggi: 6.806
Predefinito Riferimento: Donne...

Donne Mie
di Dacia Maraini

Sii tu a baciarlo, a spogliarlo,
ad accarezzarlo, senza per questo rifiutare le sue
carezze e i suoi baci.
Che sia chiaro, chiarissimo
lampante che siete in due a fare l’amore, non uno solo
sopra l’altro, contro l’altro, a danno dell’altro.
Rifiuta il gioco del corri e scappa che può
divertire ma alla fine ti porterà alla trappola.
La civetteria è un' arma così povera ed infelice
che poi quando sei incastrata contro un muro
non ti rimane che sorridere e acconsentire.
Ma non c’è niente da nascondere, lo vuoi capire.
Devi prenderti il tuo piacere da lui come
lui lo prende da te, senza infingimenti;
con pari entusiasmo e passione.
Fagli la corte,
inseguilo, parlagli apertamente.
Decidi tu quando vuoi fare l’amore,
non lasciarlo mai pregare e supplicare,
perché poi quando decidessi
non sarà più una decisione ma un cedimento
e subito lui urlerà di essere il tuo padrone
e avrà ragione perché sarai stata vinta e
non vincitrice, avrai accettato la regola
del cacciatore che corre appresso alla preda.
__________________

Sii come il fumo: sali,
pensa che nell'evadere nessuno dirà
«ti ebbi e ho potuto misurarti».
(José Hierro)

Essenza è offline   Rispondi Citando
Vecchio 05-21-2011, 09:35 PM   #5
delfina
Amico*
 
L'avatar di delfina
 
Data Registrazione: Aug 2010
Località: Modena
Messaggi: 7.204
Predefinito Riferimento: Donne...

Citazione:
Originariamente inviato da goriziano Visualizza Messaggio
Donne in cerca di guai
donne al telefono che non suona mai
....
La stavo ascoltando in viaggio...proprio ieri sera...alle 22 circa.... ancora coincidenze...

Lady..Essenza...bellissime!!
delfina è offline   Rispondi Citando
Vecchio 05-23-2011, 12:18 PM   #6
Essenza
Moderatore*
 
L'avatar di Essenza
 
Data Registrazione: Dec 2007
Messaggi: 6.806
Predefinito Riferimento: Donne...

Lei è venuta da lontano,
e io, senza aspettarla,
sapevo che arrivava.
Che fare se posso appena vederla al passo del vento,
se la sua voce è profumo che mi perseguita e fugge,
se il suo corpo è un sogno da cui mi desto in pianto
se le sue mani son petali,che solo posso sfiorare,
e il suo riso, arcobaleno
lontano nel silenzio umido della sera?
(Nicolás Cristóbal Guillén Batista)
__________________

Sii come il fumo: sali,
pensa che nell'evadere nessuno dirà
«ti ebbi e ho potuto misurarti».
(José Hierro)

Essenza è offline   Rispondi Citando
Vecchio 05-24-2011, 09:33 AM   #7
Essenza
Moderatore*
 
L'avatar di Essenza
 
Data Registrazione: Dec 2007
Messaggi: 6.806
Predefinito Riferimento: Donne...


Donna

Quanto hai dato donna:
secoli di luce
che non hanno riflesso le coscienze
ingoiate da abissi di silenzio.
E quanto ancora:
radici per contenere la terra
velluto d'amore
una spiga per toccare il cielo
fertili semi di coraggio
per un mondo abitato dalla guerra.
E quanto ancora.
Dai tuoi occhi
albe e nebbie,
revisione del giudizio
nella speranza dei fiori.
Piccola di piccole cose
recuperate dall'infanzia
nella scrittura dei sogni.
E quanto ancora.
Foglie che coprono il pudore dell'universo
laghi generosi di acque vergini
spessore del segreto
delle profonde radici del tuo tempo.
Quanto autunno
inondando la terra
e un colore crepuscolare
nella corteccia.


(Carmen Yanez )
__________________

Sii come il fumo: sali,
pensa che nell'evadere nessuno dirà
«ti ebbi e ho potuto misurarti».
(José Hierro)

Essenza è offline   Rispondi Citando
Vecchio 05-24-2011, 10:00 AM   #8
antonella1
Amico*
 
Data Registrazione: May 2006
Località: Sicilia
Messaggi: 2.528
Predefinito Riferimento: Donne...

Cè un regno tutto tuo
che abito la notte
e le donne che stanno lì con te
son tante, amica mia,
sono enigmi di dolore
che noi uomini non scioglieremo mai.
Come bruciano le lacrime
come sembrano infinite
nessuno vede le ferite
che portate dentro voi.
Nella pioggia di Dio
qualche volta si annega
ma si puliscono i ricordi
prima che sia troppo tardi.

Guarda il sole quando scende
ed accende d'oro e porpora il mare
lo splendore è in voi
non svanisce mai
perché sapete che può ritornare il sole.
E se passa il temporale
siete giunchi ed il vento vi piega
ancor più forti voi delle querce e poi
anche il male non può farvi del male.

Una stampella d'oro
per arrivare al cielo
le donne inseguono l'amore.
Qualche volta, amica mia,
ti sembra quasi di volare
ma gli uomini non sono angeli.
Voi piangete al loro posto
per questo vi hanno scelto
e nascondete il volto
perché il dolore splende.
Un mistero che mai
riusciremo a capire
se nella vita ci si perde
non finirà la musica.

Guarda il sole quando scende
ed accende d'oro e porpora il mare
lo splendore è in voi
non svanisce mai
perché sapete che può ritornare il sole
dopo il buio ancora il sole.
E se passa il temporale
siete prime a ritrovare la voce
sempre regine voi
luce e inferno e poi
anche il male non può farvi del male.

...
antonella1 è offline   Rispondi Citando
Vecchio 05-24-2011, 02:26 PM   #9
Essenza
Moderatore*
 
L'avatar di Essenza
 
Data Registrazione: Dec 2007
Messaggi: 6.806
Predefinito Riferimento: Donne...

Alda Merini,giusto?
__________________

Sii come il fumo: sali,
pensa che nell'evadere nessuno dirà
«ti ebbi e ho potuto misurarti».
(José Hierro)

Essenza è offline   Rispondi Citando
Vecchio 05-24-2011, 03:33 PM   #10
antonella1
Amico*
 
Data Registrazione: May 2006
Località: Sicilia
Messaggi: 2.528
Predefinito Riferimento: Donne...

Si...
antonella1 è offline   Rispondi Citando
Vecchio 05-24-2011, 09:06 PM   #11
goriziano
Moderatore*
 
L'avatar di goriziano
 
Data Registrazione: Nov 2006
Località: milano, più o meno...
Messaggi: 8.350
Predefinito Riferimento: Donne...

Vasco Rossi - Stadio : La faccia delle donne



BORKED


Sulla faccia delle donna
batte quasi sempre il sole
per noi "che se non ci fossero loro"!
A noi basta una parola
anche un gesto solamente
per cambiare il colore di un giorno
noi vogliamo e cerchiamo
in ogni donna un'amica
e se poi ci ritroviamo
puo' durare anche una vita...
Invece noi che ogni donna e' un'altra
un'altra donna ancora
e' un biglietto della lotteria
e' volerla a tutti i costi
anche solo per un'ora
e sperare poi che se ne vada via
che passiamo le notti
ed i giorni distratti
che ci dimentichiamo come una stretta di mano.
Madri, sorelle, povere ma belle
suore, puttane, bellissime befane
e pur carine ma basse, ricchissime ma grasse,
ossigenate e rosse, con quante ce ne fosse!
Io, io mi innamorerei...
invece io, io prima me la farei...
Dentro gli occhi delle donne
ci sta il mondo tutto intero
per noi, che c'e' solo l'amore vero!
Noi che non ci gireremo
mai dall'altra parte
e che prima di dormire salutiamo
noi diciamo ti amo
senza avere problemi
sempre alla stessa donna
perche' siamo sinceri...
Invece noi che ogni donna e' un'altra
e' un'altra donna e basta
tutte uguali, tutte comunque sia...
cos'e' questa frenesia
a pensarci veramente
a pensarci bene, nessuno sa cosa sia
e passiamo le notti
con amori distratti
noi che ci dimentichiamo
noi che dopo ci addormentiamo...
__________________
L'unda de ieer porta l'unda de incöö
l'öcc de un vecc l'era l'öcc de un fiöö

giuseppe


goriziano è offline   Rispondi Citando
Vecchio 06-04-2011, 08:57 AM   #12
delfina
Amico*
 
L'avatar di delfina
 
Data Registrazione: Aug 2010
Località: Modena
Messaggi: 7.204
Predefinito Riferimento: Donne...

“Le poesie delle donne sono spesso
piatte, ingenue, realistiche e ossessive”,
mi dice un critico gentile dagli occhi a palla.
“ Mancano di leggerezza, di fumo, di vanità,
sono tutte d’un pezzo come dei tubi,
non c’è garbo, scioltezza, estro;
sono prive dell’intelligenza maliziosa
dell’artificio, insomma non raggiungono
quell’aria da pomeriggio limpido dopo la pioggia.”

Forse è vero, gli dico. Ma tu non sai
cosa vuol dire essere donna. Dovresti
provare una volta per piacere anche se
è proibito dal tuo sesso di pane e ferro.

Ride, strabuzza gli occhi. “A me non importa
se sia donna o meno. Voglio vedere i risultati
poetici. C’è chi riesce a fare la ciambella
con il buco. Se è donna o uomo cosa cambia?”

Cambia, amico dagli occhi verdi, cambia;
perché una donna non può fare finta
di non essere donna. Ed essere donna
significa conoscere la propria soggezione,
significa vivere e respirare la degradazione
e il disprezzo di sé che si può superare
solo con fatiche dolorose e lagrime nere.

E’ per questo che tante si rifugiano
nella passività, nell’ordine costituito,

perché hanno paura di quella fatica e
di quelle lagrime che sono necessarie per
riscattare la propria umanità perduta
come un dente di latte, chissà quando,
nel processo sibillino della crescita sociale.
Una mattina un padre generoso ha
legato il tuo dente al pomello della porta
che poi ha spalancato con un calcio e
addio dente di miele che ti faceva bambina
e ancora inconsapevole del ruolo pacato
e gelido che ti aspetta ora come un
cappotto fiorato appeso nell’ingresso e
se vai fuori devi indossarlo se no
rischi di morire assiderata e pesta.
Una donna che scrive poesie e sa di
essere donna, non può che tenersi attaccata
stretta ai contenuti perché la sofisticazione
delle forme è una cosa che riguarda il potere
e il potere che ha la donna è sempre un
non-potere, una eredità scottante e mai del tutto sua.
La sua voce sarà forse dura e terragna
ma è la voce di una leonessa che è stata
tenuta pecora per troppo tempo assennato.

E’ una voce fiacca, grezza e mutilata
che viene da lontano, da fuori della
storia, dall’inferno degli sfruttati.
Un inferno che non migliora la gente
come si crede, ma la rende pigra,
malata e nemica di se stessa.

(di Dacia Maraini)
delfina è offline   Rispondi Citando
Vecchio 06-08-2011, 07:14 AM   #13
antonella1
Amico*
 
Data Registrazione: May 2006
Località: Sicilia
Messaggi: 2.528
Predefinito Riferimento: Donne...

BORKED... Più dei tramonti, più del volo di un uccello, la cosa meravigliosa in assoluto è una donna in rinascita.

Quando si rimette in piedi dopo la catastrofe, dopo la caduta.
Che uno dice: è finita.
No, non è mai finita per una donna.
Una donna si rialza sempre, anche quando non ci crede, anche se non vuole.

Non parlo solo dei dolori immensi, di quelle ferite da mina anti-uomo che ti fa la morte o la malattia.

Parlo di te, che questo periodo non finisce più, che ti stai giocando l'esistenza in un lavoro difficile, che ogni mattina è un esame, peggio che a scuola.
Te, implacabile arbitro di te stessa, che da come il tuo capo ti guarderà deciderai se sei all'altezza o se ti devi condannare.
Così ogni giorno, e questo noviziato non finisce mai.
E sei tu che lo fai durare.

Oppure parlo di te, che hai paura anche solo di dormirci, con un uomo; che sei terrorizzata che una storia ti tolga l'aria, che non flirti con nessuno perché hai il terrore che qualcuno s'infiltri nella tua vita.
Peggio: se ci rimani presa in mezzo tu, poi soffri come un cane.
Sei stanca: c'è sempre qualcuno con cui ti devi giustificare, che ti vuole cambiare, o che devi cambiare tu per tenertelo stretto.
Così ti stai coltivando la solitudine dentro casa.
Eppure te la racconti, te lo dici anche quando parli con le altre: "Io sto bene così. Sto bene così, sto meglio così".
E il cielo si abbassa di un altro palmo.

Oppure con quel ragazzo ci sei andata a vivere, ci hai abitato Natali e Pasqua.
In quell'uomo ci hai buttato dentro l'anima ed è passato tanto tempo, e ne hai buttata talmente tanta di anima, che un giorno cominci a cercarti dentro lo specchio perché non sai più chi sei diventata.
Comunque sia andata, ora sei qui e so che c'è stato un momento che hai guardato giù e avevi i piedi nel cemento.
Dovunque fossi, ci stavi stretta: nella tua storia, nel tuo lavoro, nella tua solitudine.
Ed è stata crisi, e hai pianto.

Dio quanto piangete!
Avete una sorgente d'acqua nello stomaco.
Hai pianto mentre camminavi in una strada affollata, alla fermata della metro, sul motorino.
Così, improvvisamente. Non potevi trattenerlo.
E quella notte che hai preso la macchina e hai guidato per ore, perché l'aria buia ti asciugasse le guance?

E poi hai scavato, hai parlato, quanto parlate, ragazze!
Lacrime e parole. Per capire, per tirare fuori una radice lunga sei metri che dia un senso al tuo dolore.
"Perché faccio così? Com'è che ripeto sempre lo stesso schema? Sono forse pazza?"
Se lo sono chiesto tutte.
E allora vai giù con la ruspa dentro alla tua storia, a due, a quattro mani, e saltano fuori migliaia di tasselli. Un puzzle inestricabile.

Ecco, è qui che inizia tutto. Non lo sapevi?
E' da quel grande fegato che ti ci vuole per guardarti così, scomposta in mille coriandoli, che ricomincerai.
Perché una donna ricomincia comunque, ha dentro un istinto che la trascinerà sempre avanti.
Ti servirà una strategia, dovrai inventarti una nuova forma per la tua nuova te.
Perché ti è toccato di conoscerti di nuovo, di presentarti a te stessa.
Non puoi più essere quella di prima. Prima della ruspa.

Non ti entusiasma? Ti avvincerà lentamente.
Innamorarsi di nuovo di se stessi, o farlo per la prima volta, è come un diesel.
Parte piano, bisogna insistere.
Ma quando va, va in corsa.
E' un'avventura, ricostruire se stesse.
La più grande.
Non importa da dove cominci, se dalla casa, dal colore delle tende o dal taglio di capelli.

Vi ho sempre adorato, donne in rinascita, per questo meraviglioso modo di gridare al mondo "sono nuova" con una gonna a fiori o con un fresco ricciolo biondo.
Perché tutti devono capire e vedere: "Attenti: il cantiere è aperto, stiamo lavorando anche per voi. Ma soprattutto per noi stesse".

Più delle albe, più del sole, una donna in rinascita è la più grande meraviglia.
Per chi la incontra e per se stessa.
È la primavera a novembre.
Quando meno te l'aspetti...
...
antonella1 è offline   Rispondi Citando
Vecchio 06-09-2011, 09:03 AM   #14
ambranera1
Amico*
 
L'avatar di ambranera1
 
Data Registrazione: Oct 2009
Località: Roma
Messaggi: 1.147
Predefinito Riferimento: Donne...



Sono le donne difficili.....

quelle che hanno più amore da dare, ma non lo danno a chiunque.
Quelle che parlano quando hanno qualcosa da dire.
Quelle che hanno imparato a proteggersi e a proteggere.
Quelle che non si accontentano più.
Sono le donne difficili, quelle che sanno distinguere i sorrisi della gente,
quelli buoni da quelli no.
Quelle che ti studiano bene, prima di aprirti il cuore.
Quelle che non si stancano mai di cercare qualcuno che valga la pena. Quelle che vale la pena.
Sono le donne difficili, quelle che sanno sentire il dolore degli altri.
Quelle con l'anima vicina alla pelle.
Quelle che vedono con mille occhi nascosti.
Quelle che sognano a colori.
Sono le donne difficili che sanno riconoscersi tra loro.
Sono quelle che, quando la vita non ha alcun sapore,
danno sapore alla vita.

Alma Gjini
__________________
Io sENTo Lo STEssO LE TuE MANI ANChE SE NoN MI SEI AccANTO
ambranera1 è offline   Rispondi Citando
Vecchio 06-20-2011, 05:42 PM   #15
delfina
Amico*
 
L'avatar di delfina
 
Data Registrazione: Aug 2010
Località: Modena
Messaggi: 7.204
Predefinito Riferimento: Donne...

Dannazione ragazzo,
non innamorarti di una ragazza solo perchè ha un bel culo,
o una terza piazzata bene.
Non innamorarti solo perchè ha belle forme,
quelle con il tempo andranno a farsi fottere.
Piuttosto, innamorati del profumo della sua pelle,
dell'emozioni che ti regala con un sorriso.
Innamorati dei suoi abbracci e delle sue carezze.
Innamorati delle sue imperfezioni, rendile uniche e inimitabili.
Cogli la sua vera essenza, ubriacati di lei.
Non badare alle forme, scava nel suo animo
e arriva fino al centro del suo cuore.
Innamorati di questo,
perchè è l'unica cosa che troverai sempre.

Bob Marley
delfina è offline   Rispondi Citando
Rispondi

Strumenti Discussione
Modalità Visualizzazione

Regole di Scrittura
Tu non puoi inviare nuove discussioni
Tu non puoi replicare
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice BB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato

Vai al Forum


Tutti gli orari sono GMT. Adesso sono le 07:43 AM.


Powered by vBulletin® Version 3.8.4
Copyright ©2000 - 2017, Jelsoft Enterprises Ltd.

Home - Cartoline Virtuali - Poesie -  Frasi - Citazioni Libri - Racconti - Amici - Angeli - Fate - Indiani - Bambini - Foto Blog - Link



Importazione e Ottimizzazione a cura di Cionfs