AuroraBlu Forum

Torna Indietro   AuroraBlu Forum > Poesia > Poesie d'Autore

Avvisi

Rispondi
 
Strumenti Discussione Modalità Visualizzazione
Vecchio 12-17-2007, 06:38 PM   #1
Nuvola
Amico*
 
L'avatar di Nuvola
 
Data Registrazione: Jul 2006
Messaggi: 2.460
Invia un messaggio via MSN a Nuvola
Predefinito Wislawa Szymborska

Nulla due volte accade

Nulla due volte accade
nè accadrà. Per tal ragione
si nasce senza esperienza,
si muore senza assuefazione.

Anche agli alunni più ottusi
della scuola del pianeta
di ripeter non è dato
le stagioni del passato.

Non c'è giorno che ritorni,
non due notti uguali uguali,
nè due baci somiglianti,
nè due sguardi tali e quali.

Ieri, quando il tuo nome
qualcuno ha pronunciato,
mi è parso che una rosa
sbocciasse sul selciato.

Oggi, che stiamo insieme,
ho rivolto gli occhi altrove.
Una rosa? Ma cos'è?
Forse pietra, o forse fiore?

Perchè tu, malvagia ora,
dài paura e incertezza?
Ci sei - perciò devi passare.
Passerai - e qui sta la bellezza.

Cercheremo un'armonia,
sorridenti tra le braccia,
anche se siamo diversi
come due gocce d'acqua.


Wisława Szymborska (nata il 2 luglio 1923) è una poetessa e saggista polacca. Premiata con il Nobel nel 1996 e con numerosi altri riconoscimenti, è generalmente considerata la più importante poetessa polacca vivente.
__________________
A. ...la migliore delle sorprese.. ti coglie impreparato, ti spiazza, attira la tua attenzione, rapisce il tuo sguardo e dimentichi tutto il resto, fa saltare tutti i tuoi punti di riferimento e ti stravolge la Vita...
Nuvola è offline   Rispondi Citando
Vecchio 12-17-2007, 08:30 PM   #2
fabykiss75
Amico*
 
L'avatar di fabykiss75
 
Data Registrazione: May 2007
Messaggi: 4.014
Predefinito

..non ricordo dove,ma ho sentito parlare di questa poetessa..

mamma mia quanto sono vere le parole di questa poesia!!!


Bellissima...

"Cercheremo un'armonia ,
sorridenti tra le braccia,
anche se siamo diversi
come due gocce d'acqua"

la scriverò sul mi ,caro, adorabile,vecchissimo quadernone..


Faby
fabykiss75 è offline   Rispondi Citando
Vecchio 12-18-2007, 06:08 AM   #3
Nuvola
Amico*
 
L'avatar di Nuvola
 
Data Registrazione: Jul 2006
Messaggi: 2.460
Invia un messaggio via MSN a Nuvola
Predefinito

Nel forum abbiamo riportato altre poesie della stessa autrice. Questi sono i link:



<center>http://www.aurorablu.it/phpBB2/viewt...=104458#104458





http://www.aurorablu.it/phpBB2/viewt...=122829#122829




</center>
__________________
A. ...la migliore delle sorprese.. ti coglie impreparato, ti spiazza, attira la tua attenzione, rapisce il tuo sguardo e dimentichi tutto il resto, fa saltare tutti i tuoi punti di riferimento e ti stravolge la Vita...
Nuvola è offline   Rispondi Citando
Vecchio 12-19-2007, 05:30 PM   #4
Elimiel
Amico*
 
Data Registrazione: Dec 2004
Località: Castello sulLa Luna...viale delle stelle n 0
Messaggi: 1.353
Invia un messaggio via MSN a Elimiel
Predefinito

AMORE A PRIMA VISTA:
Sono entrambi convinti
che un sentimento improvviso li unì.
E’ bella una tale certezza
ma l’incertezza è più bella.

Non conoscendosi prima, credono
che non sia mai successo nulla fra loro.
Ma che ne pensano le strade, le scale, i corridoi
dove da molto tempo potevano incrociarsi ?

Vorrei chiedere loro
se non ricordano-
una volta un faccia a faccia
forse in una porta girevole ?
uno “scusi” nella ressa ?
un “ha sbagliato numero” nella cornetta ?
- ma conosco la risposta.
No, non ricordano.

Li stupirebbe molto sapere
che già da parecchio
il caso stava giocando con loro.
Non ancora del tutto pronto
a mutarsi per loro in destino,
li avvicinava e allontanava,
tagliava loro la strada
e soffocando un risolino
si scansava con un salto.

Vi furono segni, segnali,
che importa se indecifrabili.
Forse tre anni fa
o il martedì scorso
una fogliolina volò via
da una spalla a un’altra ?
Qualcosa fu perduto e qualcosa fu raccolto.
Chissà, forse già la palla
tra i cespugli dell’infanzia ?

Vi furono maniglie e campanelli
su cui anzitempo
un tocco si posava su un tocco.
Valigie accostate nel deposito bagagli.
Una notte, forse, lo stesso sogno,
Subito confuso al risveglio.

Ogni inizio infatti
è solo un seguito
e il libro degli eventi
è sempre aperto a metà.


L'avevo postata un po' di tempo fa....
__________________
Non esiste nessuna notte così lunga ed infinita da non conoscere le luci dell'alba...
Elimiel è offline   Rispondi Citando
Vecchio 05-21-2009, 03:32 PM   #5
antonella1
Amico*
 
Data Registrazione: May 2006
Località: Sicilia
Messaggi: 2.528
Predefinito

Trovata...ricordavo di averla letta...
antonella1 è offline   Rispondi Citando
Vecchio 09-28-2009, 03:32 PM   #6
enrichetto
Moderatore*
 
L'avatar di enrichetto
 
Data Registrazione: Aug 2005
Località: Roma
Messaggi: 7.979
Predefinito

Possibilità
Possibilities
di Wislawa Szymborska

Preferisco il cinema.

Preferisco i gatti.
Preferisco le querce sul fiume Warta.
Preferisco Dickens a Dostoevskij.
Preferisco me che vuol bene alla gente, a me che ama l'umanità.
Preferisco avere sottomano ago e filo.
Preferisco il colore verde.
Preferisco non affermare che l'intelletto ha la colpa di tutto.
Preferisco le eccezioni.
Preferisco uscire prima.
Preferisco parlar d'altro coi medici.
Preferisco le vecchie illustrazioni a tratteggio.
Preferisco il ridicolo di scrivere poesie, al ridicolo di non scriverne.
Preferisco in amore gli anniversari non tondi, da festeggiare ogni giorno.
Preferisco i moralisti che non promettono nulla.
Preferisco una bontà avveduta a una credulona.
Preferisco la terra in borghese.
Preferisco i paesi conquistati a quelli conquistatori.
Preferisco avere delle riserve.
Preferisco l'inferno del caos all'inferno dell'ordine.
Preferisco le favole dei Grimm alle prime pagine.
Preferisco foglie senza fiori che fiori senza foglie.
Preferisco i cani con la coda non tagliata.
Preferisco gli occhi chiari perché li ho scuri.
Preferisco i cassetti.
Preferisco molte cose che qui non ho menzionato
a molte pure qui non menzionate.
Preferisco gli zeri alla rinfusa che non allineati in una cifra.
Preferisco il tempo degli insetti a quello siderale.
Preferisco toccar ferro.
Preferisco non chiedere per quanto ancora e quando.
Preferisco considerare persino la possibilità
che l'essere abbia una sua ragione.
__________________
Io li odio i nazisti dell'Illinois...
enrichetto è offline   Rispondi Citando
Vecchio 11-01-2010, 04:57 PM   #7
antonella1
Amico*
 
Data Registrazione: May 2006
Località: Sicilia
Messaggi: 2.528
Predefinito Riferimento: Wislawa Szymborska

Nulla è in regalo!
Nulla è in regalo, tutto è in prestito...
Sono indebitata fino al collo...
Sarò costretta a pagare per me
con me stessa,
a rendere la vita in cambio della vita...
È così che stanno le cose,
il cuore va reso
e il fegato va reso
e ogni singolo dito...
È troppo tardi per impugnare il contratto...
Quanto devo
mi sarà tolto con la pelle...
Me ne vado per il mondo
tra una folla di altri debitori...
Su alcuni grava l’obbligo
di pagare le ali...
Altri dovranno, per amore o per forza,
rendere conto delle foglie...
Nella colonna Dare
ogni tessuto che è in noi...
Non un ciglio, non un peduncolo
da conservare per sempre...
L’inventario è preciso
e a quanto pare
ci toccherà restare con niente...
Non riesco a ricordare
dove, quando e perché
ho permesso di aprirmi
quel conto...
Chiamiamo anima
la protesta contro di esso...
E questa è l’unica cosa
che non c’è nell’inventario...
antonella1 è offline   Rispondi Citando
Vecchio 11-17-2010, 12:59 PM   #8
antonella1
Amico*
 
Data Registrazione: May 2006
Località: Sicilia
Messaggi: 2.528
Predefinito Riferimento: Wislawa Szymborska

Il mio arrivo nella città di N.
È avvenuto puntualmente.

Eri stato avvertito
con una lettera non spedita.

Hai fatto in tempo a non venire
all'ora prevista.

Il treno è arrivato sul terzo binario.
È scesa molta gente.

L'assenza della mia persona
si avviava verso l'uscita tra la folla.

Alcune donne mi hanno sostituito
frettolosamente
in quella fretta.

A una è corso incontro
qualcuno che non conoscevo,
ma lei lo ha riconosciuto
immediatamente.

Si sono scambiati
un bacio non nostro,
intanto si è perduta
una valigia non mia.

La stazione della città di N.
Ha superato bene la prova
di esistenza oggettiva.

L'insieme restava al suo posto.
I particolari si muovevano
sui binari designati.

È avvenuto perfino
l'incontro fissato.

Fuori dalla portata
della nostra presenza.

Nel paradiso perduto
della probabilità...

Altrove.
Altrove.
Come risuonano queste piccole parole...
antonella1 è offline   Rispondi Citando
Vecchio 02-04-2011, 05:31 PM   #9
brasil
Amico*
 
L'avatar di brasil
 
Data Registrazione: Jan 2010
Località: Miramare
Messaggi: 433
Predefinito Riferimento: Wislawa Szymborska

Citazione:
Originariamente inviato da enrichetto Visualizza Messaggio
Possibilità

Possibilities
di Wislawa Szymborska


Preferisco il cinema.


Preferisco i gatti.

Preferisco Dickens a Dostoevskij.

Preferisco non affermare che l'intelletto ha la colpa di tutto.
Preferisco le eccezioni.

Preferisco il ridicolo di scrivere poesie, al ridicolo di non scriverne.

Preferisco i paesi conquistati a quelli conquistatori.
Preferisco avere delle riserve.
Preferisco l'inferno del caos all'inferno dell'ordine.
Preferisco le favole dei Grimm alle prime pagine.
Preferisco foglie senza fiori che fiori senza foglie.
Preferisco i cani con la coda non tagliata.
Un elenco di valori. Preferisco i paesi conquistati a quelle conquistatori. La Szymborska scrive sempre poesie riflessive, che non lasciano indifferenti, che costringono chi le legge a pensare e a prendere posizione. Avevo letto " ista con granello di sabbia" anni fa. poi sono usciti tutti i suoi libri, dopo il nobel. e' sempre una lettura stimolante.
__________________
Il pessimista deve inventarsi ogni giorno nuove ragioni di esistere
brasil è offline   Rispondi Citando
Vecchio 05-04-2011, 06:17 AM   #10
enrichetto
Moderatore*
 
L'avatar di enrichetto
 
Data Registrazione: Aug 2005
Località: Roma
Messaggi: 7.979
Predefinito Riferimento: Wislawa Szymborska

Nell’ora infausta si deve mantenere la testa alta!
La sorte per un sol attimo veloce
E’ appesa a un filo che appare voce,
quanto basta perche’ riprenda fiato
e si arrampichi in alto come un eco,
dove la vox umana torna cristallo
e suona come un volare di luce...

Wislawa Szymborska
__________________
Io li odio i nazisti dell'Illinois...
enrichetto è offline   Rispondi Citando
Vecchio 05-15-2011, 07:44 AM   #11
antonella1
Amico*
 
Data Registrazione: May 2006
Località: Sicilia
Messaggi: 2.528
Predefinito Riferimento: Wislawa Szymborska

Le tre parole più strane
Quando pronuncio la parola Futuro
la prima sillaba va già nel passato...

Quando pronuncio la parola Silenzio,
lo distruggo...

Quando pronuncio la parola Niente,
creo qualcosa che non entra in alcun nulla...
antonella1 è offline   Rispondi Citando
Vecchio 10-07-2011, 08:25 AM   #12
antonella1
Amico*
 
Data Registrazione: May 2006
Località: Sicilia
Messaggi: 2.528
Predefinito Riferimento: Wislawa Szymborska

Devo molto
a quelli che non amo.
Il sollievo con cui accetto
che siano più vicini a un altro.

La gioia di non essere io
il lupo dei loro agnelli.

Mi sento in pace con loro
e in libertà con loro,
e questo l’amore non può darlo,
né riesce a toglierlo.

Non li aspetto
dalla porta alla finestra.
Paziente
quasi come un orologio solare,
capisco
ciò che l’amore non capisce,
perdono
ciò che l’amore non perdonerebbe mai.

Da un incontro a una lettera
passa non un’eternità,
ma solo qualche giorno o settimana.

I viaggi con loro vanno sempre bene,
i concerti sono ascoltati fino in fondo,
le cattedrali visitate,
i paesaggi nitidi.

E quando ci separano
sette monti e fiumi,
sono monti e fiumi
che si trovano in ogni atlante.

E’ merito loro
se vivo in tre dimensioni,
in uno spazio non lirico e non retorico,
con un orizzonte vero, perché mobile.

Loro stessi non sanno
quanto portano nelle mani vuote.

“Non devo loro nulla” -
direbbe l’amore
su questa questione aperta.

Wislawa Szymborska
antonella1 è offline   Rispondi Citando
Vecchio 10-07-2011, 12:20 PM   #13
brasil
Amico*
 
L'avatar di brasil
 
Data Registrazione: Jan 2010
Località: Miramare
Messaggi: 433
Predefinito Riferimento: Wislawa Szymborska

Le poesie di Wislawa Szymborska sono tutte stupende. Fanno riflettere nel loro tono prosastico, scavando nella nostra quotidianità.
__________________
Il pessimista deve inventarsi ogni giorno nuove ragioni di esistere
brasil è offline   Rispondi Citando
Vecchio 10-11-2011, 07:57 AM   #14
Tulipano
Amico*
 
L'avatar di Tulipano
 
Data Registrazione: Jan 2008
Messaggi: 1.672
Predefinito Riferimento: Wislawa Szymborska

Ritratto di donna
Deve essere a scelta.
Cambiare, purché niente cambi.
È facile, impossibile, difficile, ne vale la pena.
Ha gli occhi, se occorre, ora azzurri, ora grigi,
neri, allegri, senza motivo pieni di lacrime.
Dorme con lui come la prima venuta, l'unica al mondo.

Gli darà quattro figli, nessuno, uno.
Ingenua, ma ottima consigliera.
Debole, ma sosterrà.
Non ha la testa sulle spalle, però l'avrà.
Legge Jaspers e le riviste femminili.
Non sa a che serva questa vite, e costruirà un ponte.
Giovane, come al solito giovane, sempre ancora giovane.

Tiene nelle mani un passero con l'ala spezzata,
soldi suoi per un viaggio lungo e lontano,
una mezzaluna, un impacco e un bicchierino di vodka.

Dove è che corre, non sarà stanca?
Ma no, solo un poco, molto, non importa.
O lo ama o si è intestardita.
Nel bene, nel male, e per l'amor del cielo!

.......................
Tulipano è offline   Rispondi Citando
Vecchio 11-29-2011, 07:22 PM   #15
delfina
Amico*
 
L'avatar di delfina
 
Data Registrazione: Aug 2010
Località: Modena
Messaggi: 7.209
Predefinito Wislawa Szymborska

Un amore felice. E’ normale?
è serio? E’ utile?
Che se ne fa il mondo di due esseri che non vedono il mondo?

Innalzati l’uno vero l’altro senza alcun merito (…)

Guardate i due felici:
se almeno dissimulassero un po’,
si fingessero depressi, confortando così gli amici!
Sentite come ridono – è un insulto! (…)
E tutte quelle loro cerimonie, smancerie,
quei bizzarri doveri reciproci che s’inventano -
sembra un complotto alle spalle dell’umanità!

E’ difficile immaginare dove si finirebbe
se il loro esempio fosse imitabile.
Su cosa potrebbero contare religioni, poesie,
di che ci si ricorderebbe, a che si rinuncerebbe,
chi vorrebbe restare più nel cerchio?

Un amore felice. Ma è necessario?
Il tatto e la ragione impongono di tacerne
come di uno scandalo nelle alte sfere della Vita.
Magnifici pargoli nascono senza il suo aiuto.
Mai e poi mai riuscirebbe a popolare la terra,
càpita, in fondo, di rado.

Chi non conosce l’amore felice
dica pure che in nessun luogo esiste l’amore felice.
Con tale fede gli sarà più lieve vivere e morire.

Dalla raccolta di poesie "Taccuino d'amore" di Wislawa Szymborska


delfina è offline   Rispondi Citando
Rispondi

Strumenti Discussione
Modalità Visualizzazione

Regole di Scrittura
Tu non puoi inviare nuove discussioni
Tu non puoi replicare
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice BB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato

Vai al Forum


Tutti gli orari sono GMT. Adesso sono le 06:35 PM.


Powered by vBulletin® Version 3.8.4
Copyright ©2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.

Home - Cartoline Virtuali - Poesie -  Frasi - Citazioni Libri - Racconti - Amici - Angeli - Fate - Indiani - Bambini - Foto Blog - Link



Importazione e Ottimizzazione a cura di Cionfs