Discussione: Sulle citta'...
Visualizza Messaggio Singolo
Vecchio 12-01-2010, 09:20 AM   #4
antonella1
Amico*
 
Data Registrazione: May 2006
Località: Sicilia
Messaggi: 2.528
Predefinito Riferimento: Sulle citta'...

Taormina...(...) la Sicilia è stata la prima nazione non italica a cercare l'amícizía e la protezione di Roma.....
(...) con i Siciliani si è iniziato il nostro impero ed essi non ci hanno mai tradito.....
(...) per mezzo loro Roma ha vinto Cartagine, perché essi ci hanno fornito l'aiuto indispensabile per il nutrimento delle truppe, e le basi per la nostra flotta.....
(...) il loro aiuto, senza alcuna nostra spesa, fu determinante per
la nostra vittoria nella guerra sociale.
________________________________________
Cicerone
In Verrem - Actio Secundae - Liber Secundus
- De Praetura Siciliensi -
________________________________________
" Numquam est tam male Siculis,
qui aliquis facete et commode dicant......".
________________________________________
( Qualunque cosa possa accadere ai Siciliani,
essi lo commenteranno con una battuta di spirito.... )
________________________________________
Cicerone
In Verrem - Actio Secundae - Liber Quartus
- De Praetura Siciliensi -

...Sulla via di Taormina
Tra uliveti e azzurro pelago
il cammin serpeggia al lito;
scosta Aurora al nevi-candido
Etna il vel col roseo dito.
Su la via protende il mandorlo
entro il cocchio i rami in fiore,
scherza al par di lieta driade
da l'amabile rossore.
Sovra il ritmo de l'Oceano,
i suoi miti Grecia invia;
urla immensa, al lido classico
versa il mar la melodia,
e sussurra in lingua ionica,
fra il tremor de l'aura etnea,
ondi-fresche, eterno-giovani
rapsodie de l'Odissea... (Carl Johan Gustaf Snoilsky (1841 – 1903), poeta e scrittore svedese). ----------------------------------------------L'antica Tauromenium, della quale mi dilettavo tanto a contemplare gli avanzi e il paesaggio grandioso, fu celebre anticamente per il suo splendore. Essa venne fondata da Andromaco, padre dello storico Timeo, col concorso degli abitanti di Nasso, che il tiranno Dionisio aveva distrutto. (Gaston Vuillier (1846 – 1915), scrittore e disegnatore francese).-----------------------------------...Taormina...
antonella1 è offline   Rispondi Citando