Discussione: Le poesie di *Azazel*
Visualizza Messaggio Singolo
Vecchio 11-30-2005, 10:44 PM   #1
Azazel
Amico*
 
Data Registrazione: Oct 2005
LocalitÓ: Al di qua delle nuvole,al di lÓ dei sogni. Domiciliato su Beta Persei..
Messaggi: 1.668
Invia un messaggio via MSN a Azazel
Predefinito Le poesie di *Azazel*

30 Novembre

Mentre ogni gesto
e parola
diviene inutile

Mentre tutto ci˛ che mi circonda
e chi mi Ŕ vicino
Diviene sfocato e distante.

Chi Ŕ che mi ha strappato in due l'anima?
Chi mi ha strappato il cuore pulsante?

Dove ero mentre questo succedeva?

Che senso ha questo dolore?

Ci˛ che ero
Ŕ sato strappato in piccoli pezzi..

Reso inutile e gettato via
Come un bimbo con delle palline di carta

Ma io ho gettato via
Sanguinolente palle di carne.

Ora
E solo ora
Ne avverto il dolore

E mi domando guardando il mio teschio nudo
cosa sia rimasto di me.

E perchŔ
perchŔ

La mia barchetta di legno
Chiusa nella sua bottiglia di vetro
E' persa
Come in mare aperto?

Come se quella bottiglia
si avvicinasse al suolo.

E una volta schiantata
e distrutta

Rmanesse lý
dimenticata e calpestata.

Sul freddo pavimento
tra brillanti cocci di vetro.

Aspettando che qualcuno
la butti via.

Ma nessuno arriva.
E rimango steso e tramortito
Su un freddo pavimento
Tra i cocci della mia anima.
Azazel Ŕ offline   Rispondi Citando