Discussione: Le poesie di *Azazel*
Visualizza Messaggio Singolo
Vecchio 12-04-2005, 12:24 PM   #4
Azazel
Amico*
 
Data Registrazione: Oct 2005
Localit: Al di qua delle nuvole,al di l dei sogni. Domiciliato su Beta Persei..
Messaggi: 1.668
Invia un messaggio via MSN a Azazel
Predefinito

3 Dicembre

Un pugnale
Mi trafigge da parte a parte

Un rasoio proietto nella mia mente

Ne saggio il filo
Affilato,
Metallico
Come il rosso che sporca la mia mano
e gocciola per terra
("saranno mai pulite le mie mani?")

Stiletti
Sono i carboni
Su cui cammino
Come se non ci fossero

La lama
Di un rasoio
affilato
E' la corda su cui cammina
a piedi nudi
la mia vita

Sospeso
Guardo gi
vedo il resto del mondo

Ognuno cammina
sulla sua lama

Nel sangue che lascia dietro di s
La sua vita

Quanti abili equilibristi!

Ma il lanciatore di coltelli
Che c' dietro questo assurdo gioco

Non si accorge di quanta grazia
vi sia nel nostro numero.

Alla fine di ogni lancio

Raccoglie i coltelli
Li pulisce

E daccapo

Davvero importa colpire il bersaglio?
L'importante tirare

Davvero importa stare in equilibrio?
L'importante sanguinare

Perch il sangue vita.
E ogni passo

Lasciamo indietro impronte
di sangue
raggrumito

E nel ruscello che scorre
sotto di noi

Imperiale di porpora

Nuotano felici
I nostri sogni
e le nostre speranze

Affogate nel dolore
Della nostra vita
Azazel  offline   Rispondi Citando