Discussione: Parliamo di libri...
Visualizza Messaggio Singolo
Vecchio 11-26-2010, 12:57 PM   #5
delfina
Amico*
 
L'avatar di delfina
 
Data Registrazione: Aug 2010
Località: Modena
Messaggi: 7.209
Predefinito Riferimento: Parliamo di libri...

Caspita! Su questa cosa ci sarebbe da scriverci..un libro

Papiro

le esternazioni fatte a sproposito come da esempio di Enrichetto ed Essenza sono capitate pure a me e io dico che:
- I libri, al pari delle foto, sono i migliori “soprammobili” che una casa possa esibire, quindi dovrebbero suscitare eterna meraviglia non domande insensate
- I libri costano, sì, ma penso siano un investimento culturale e, non avendo data di scadenza, sono leggibili all’infinito
- Leggere due volte lo stesso libro non fa venire l’orticaria e non rende impotenti per cui perché è così incomprensibile che un libro letto venga tenuto? E poi ci si affeziona..

Adoro il profumo di carta stampata. In ordine di preferenza: scolastici, di lettura, riviste, quotidiani.
Non uso più la biblioteca.. mi fa senso pensare di appoggiare sul mio letto un libro che magari qualcuno si è portato al bagno

Sottolineo le frasi che mi piacciono (usando il righello), se serve mi faccio degli appunti ad inizio pagina (ad esempio nei romanzi lunghi per ricordarmi i dati dei personaggi) rigorosamente a matita
Adoro le dediche ad inizio pagina dell’autore o di chi mi lo regala (rigorosamente a biro!)
Li presto solo a due persone: a mia sorella e al”la” mia amica
Tolgo la sovra copertina perché non si rovini e la ripongo nella libreria così che non si noti che manca il libro

Uso un segnalibro che ogni volta è diverso perché quando inizio un libro infilo la prima cosa di carta che ho sottomano e la uso fino alla fine. Orecchie alle pagine?? Ho ucciso per molto meno!!
Non riesco a gustarmi la lettura se non c’è assoluto silenzio e non riesco nemmeno a leggere sui veicoli

Leggo sulla sedia a dondolo in studio, sul divano, a letto (curiosità: c’è chi da sdraiato legge sul fianco o a pancia in su..io non ce la faccio!)


Sono tutti divisi per argomento. E all’interno di ognuno raggruppati per autore. Visto il quantitativo raggiunto ne ho dovuti spostare tanti in cantina, dove sono regolarmente archiviati, chiusi in cartoni numerati. Diciamo che a portata di mano ci sono tutti quelli da consultazione, gli intramontabili, le edizioni rilegate, quelli relativi alla professione di mio marito e le riviste di abbonamento: Ciak, Best Movie, National Geographic, ecc…

Ok, vi do un assaggio visivo di come li tengo. Questa è una parte della libreria in studio, con libri in doppia fila. Poi nel resto della casa pullulano… (in basso a dx si intravede la “famosa” sedia a dondolo)


delfina è offline   Rispondi Citando