Discussione: Lascia Andare...
Visualizza Messaggio Singolo
Vecchio 05-23-2005, 10:02 AM   #1
Elimiel
Amico*
 
Data Registrazione: Dec 2004
Località: Castello sulLa Luna...viale delle stelle n 0
Messaggi: 1.353
Invia un messaggio via MSN a Elimiel
Predefinito Lascia Andare...

" Così per caso all'alba hanno solcato il mio viso le ennesime lacrime provocate dai tuoi assurdi...questa volta hanno il retrogusto spietato della vendetta...perchè certe cose nella giusta prospettiva mi fanno vedere ciò che ho sempre ignorato...E le cose viste così nitidamente hanno fatto prendere forma in me una lucida follia...Già, lucida perchè le reazioni al dolore che mi hai dato sono pari dirette e contrarie...così, ciecamente, ero pronta a prendere la mira e sparare...e con un solo colpo avrei vinto la guerra contro te...perchè è vero tutti abbiamo un tallone d'Achille, il tuo so bene dove si trovava. Con la rabbia alla gola vomito parole di insana cattiveria. Te lo meritavi mi dicevo...l'avevi voluto tu. Poi ancora quel lato maledettisimo e sinistro del cuore che ancora ti ama si ferma, rimane paralizzato annientato...e mi dico cosa volevo farti? Mi stavo dipingendo di mostro anch'io...ma io non sono te...io non ho la tua spietatezza, la tua durezza, io non sono priva di scrupoli...io se avessi innescato ciò che volevo farti non mi sarei mai potuta guardare allo specchio...L'ennesimo perdono immeritato? Mi costa, eccome se mi costa questo silenzio...Dove sono finiti gli alti ideali di giustizia che mi trasmettevi...anche di quelli ti sei servito. E c'è ancora troppa disperazione in queste parole. Troppo sottile l'inganno che hai tramato. Ora so che non mi hai mai amata.
Io sì, in ogni pagina c'è un pensiero per te....in ogni fibbra della mia anima c'è qualcosa di tuo...perfino la tua assenza mi fa compagnia....se si potesse fare a coriandoli tutto, se bastasse lacerare una fotografia per buttarti per l'ennesima volta via, in ogni modo possibile dalla mia vita...l'ho fatto e non funziona...Ho perfino provato a sovrapporti con mille altri volti e nemmeno questo ha fuinzionato...le mie vie di fuga le ho attraversate tutte...ma tu da sapiente aguzzino mi hai sempre raggiunta....sono stata sempre ad un passo dalla realizzazione di "sogni di cristallo"...Poi un giorno forzatamente mi si costringe a fare ordine, mettendo ogni cosa a posto ho sentito l'abnormità di questo legame non legame...cosa sono io per te? Le parole che seguono sono delle più infelici...e comprendo solo ora...che se da un lato è vero che l'amore non conosce nè termine nè condizioni è assoluto...il mio amore per te è un compromesso vivente...un'estenuante attesa che cambi sempre qualcosa...hai trasformato la mia vita in un'agonia di appuntamenti mancati. Le mie colpe non le ignoro....sono io che ti ho dato ogni spazio, che ti ho permesso di andare e venire...le mie colpe: innumerevoli. Il crederti nonostante tutto mi porti al contrario. L'amore rende vulnerabili...Dio come lo so bene!!! ma è amore tutto questo???
Qualcuno...e sopratutto tu mi sai rispondere??? E' amore il dolore?
E' amore qualcosa che ti strappa violentemente le ali ingannandoti? usandoti? E' amore la tua mano che tiene la mia?
La luna che mi hai regalato quella notte non era la luna che amavo io...troppo fragile pareva poteva frantumarsi in infinite schegge da un momento all'altro...Tutto ti sei preso di me...lasciandomi grande. Perchè grande lo sono diventata a fatica e da sola.
Così rimetto alla vita le possibilità di incontrarsi...di far finta di nulla...nemmeno conoscersi....che vada come deve andare....che prenda la sua via senza più i miei accanimenti, senza altre lotte o interminabili guerre che sto evitando.
Perchè per quanto il perdono sia amore sublimato...non ti permetto di aver giocato per comodo con la mia vita.
Ti lascio io sta volta...così senza tante altre spiegazioni...così perchè per caso si viene e per caso si va...senza ulteriosi discussioni, le solite che mi hanno emaciata il cuore....così libero tu ma liberissima io di volare oltre questa rete di misteri ed oscurità in cui mi hai volontariamente reclusa.
Vado via senza troppi rumori, senza porte che si sbattono violentamente e stipiti che tremano....trema solo ancora la mia anima che sente ciò che è doveroso, che sposa ancora l'inconciliabile ragione del cuore. Così prendo tutto questo che ho dentro e lo porto lontano da te....lascio andare tutto senza troppe spiegazioni nè domande...in fondo so che la vita ha sempre più fantasia di me!"


Lascia andare da adesso il mio cuore, la mia anima e la mia mente...tutto ciò che sono stata e che ora sono diventata: queste parole...mi riprendo la vita che qualcuno pare mi abbia rubato...e so come che sarà "una cometa che sa già dove illuminare".

__________________
Non esiste nessuna notte così lunga ed infinita da non conoscere le luci dell'alba...
Elimiel è offline   Rispondi Citando