AuroraBlu Forum

Torna Indietro   AuroraBlu Forum > Generale > Parliamo insieme

Avvisi

Rispondi
 
Strumenti Discussione Modalità Visualizzazione
Vecchio 03-25-2008, 11:04 PM   #1
Francesco
Amico*
 
Data Registrazione: Jun 2004
Località: Modena
Messaggi: 1.046
Invia un messaggio via ICQ a Francesco Invia un messaggio via MSN a Francesco
Predefinito Una storia senza storia.

C'era un volta un uomo.
Aveva un grosso appezzamento di terreno.
Era tutto recintato e lui viveva lì per proteggerlo,
faceva entrare solo chi riteneva degno.
Ad alcuni aveva dato la chiave del cancello,
per poter entrare a piacimento.
Era rispettato da chi lo vedeva e conosceva.


C'era una volta un uomo.
Non aveva nessun posto in cui vivere,
non aveva casa, non possedeva nulla,
solo le sue gambe per camminare.
Amava parlare e parlava con tutti,
amava ascoltare ed ascoltava tutti.
Non conosceva nessuno ma rispettava tutti.

Un giorno due uomini si incontrarono,
una staccionata a dividerli.
"Amico mio, posso passare di qua?
sto attraversando la regione" disse uno.

"E tu chi sei?" disse l'altro
"Qui tutto è mio. Ho faticato per averlo,
e fatico a mantenerlo perchè dovrei farti passare?"

"Io cammino, osservo e ammiro!" disse il primo
"passato che sarò, andrò e vedrò altri posti,
altra gente e finchè le mie gambe mi reggeranno,
nulla avrà fine!"

"E se invece sei venuto a vedere la mia terra,
per rubare ciò che è mio? Tutti qua intorno
conoscono la mia ricchezza. CHi me lo dice
che tu non sia un ladro? Vai via, non puoi entrare!"

"Tu credi di essere ricco perchè possiedi questa terra racchiusa da un recinto,
ma,
quanto più ricco di te sono, se, per me, rimane tutto ciò che è al di fuori del tuo recinto?"

Detto questo un uomo si voltò e prese a cammninare più veloce sulle sue gambe,
un altro, invece, prese un nuovo lucchetto, più grande, e rinforzò il suo cancello.




__________________
<center>

</center>
Homepage
Angeli.tk
Francesco è offline   Rispondi Citando
Vecchio 03-26-2008, 01:56 AM   #2
Pooh
Amico*
 
L'avatar di Pooh
 
Data Registrazione: Aug 2004
Località: un po' di qua un po' di la, ma soprattutto fuori di me
Messaggi: 4.662
Predefinito

Bella Fra!

sono contenta di leggere ancora un altro tuo intervento. Non ti smentisci mai! Anche questo "miniracconto" (perdonami a quest'ora non riesco ad esprimermi come vorrei! ) che hai postato è splendido. Tutti quelli che passeranno di qua non potranno che fermarsi e far riflettere il loro cuore

Non c'è niente di piu' vero di queste due parole. Niente che rifletta così bene la realtà in cui ci troviamo a vivere oggi.
Quante persone badano alle apparenze e di queste si fidano. Nonostante poi, a volte, ne rimangano scottati. Quante persone diffidano della persona ricca dentro e la lasciano al di fuori della fortezza e delle "bellezze" che si sono costruiti?
Sono troppe le persone così in questo mondo. Troppe le persone che badano a quello a cui non dovrebbero.
Sono troppe le persone che rispecchiano l'uomo avido e diffidente.
Troppo poche, invece, quelle che assomigliano all'uomo semplice, infinitamente ricco dentro che si ciba dell'amore degli altri e della condivisione di ciò che porta dentro di se. Così come del rispetto.

Grazie Fra
Grazie di aver messo questo post , di avermi dato modo di riflettere e di pensare. Sicuramente dopo che avrò chiuso il pc continuerò ancora

Ti stritolo forte forte

Con Affetto

-Pooh-

...
__________________
L'UnicaVeraFolliaPerAmore
Pooh è offline   Rispondi Citando
Vecchio 06-26-2012, 09:42 PM   #3
orchideaselvaggia
Amico*
 
L'avatar di orchideaselvaggia
 
Data Registrazione: Mar 2012
Località: Calabria
Messaggi: 2.156
Invia un messaggio via MSN a orchideaselvaggia Invia un messaggio via Yahoo a orchideaselvaggia
Predefinito Riferimento: Una storia senza storia.

Citazione:
Originariamente inviato da Francesco Visualizza Messaggio
C'era un volta un uomo.
Aveva un grosso appezzamento di terreno.
Era tutto recintato e lui viveva lì per proteggerlo,
faceva entrare solo chi riteneva degno.
Ad alcuni aveva dato la chiave del cancello,
per poter entrare a piacimento.
Era rispettato da chi lo vedeva e conosceva.


C'era una volta un uomo.
Non aveva nessun posto in cui vivere,
non aveva casa, non possedeva nulla,
solo le sue gambe per camminare.
Amava parlare e parlava con tutti,
amava ascoltare ed ascoltava tutti.
Non conosceva nessuno ma rispettava tutti.

Un giorno due uomini si incontrarono,
una staccionata a dividerli.
"Amico mio, posso passare di qua?
sto attraversando la regione" disse uno.

"E tu chi sei?" disse l'altro
"Qui tutto è mio. Ho faticato per averlo,
e fatico a mantenerlo perchè dovrei farti passare?"

"Io cammino, osservo e ammiro!" disse il primo
"passato che sarò, andrò e vedrò altri posti,
altra gente e finchè le mie gambe mi reggeranno,
nulla avrà fine!"

"E se invece sei venuto a vedere la mia terra,
per rubare ciò che è mio? Tutti qua intorno
conoscono la mia ricchezza. CHi me lo dice
che tu non sia un ladro? Vai via, non puoi entrare!"

"Tu credi di essere ricco perchè possiedi questa terra racchiusa da un recinto,
ma,
quanto più ricco di te sono, se, per me, rimane tutto ciò che è al di fuori del tuo recinto?"

Detto questo un uomo si voltò e prese a cammninare più veloce sulle sue gambe,
un altro, invece, prese un nuovo lucchetto, più grande, e rinforzò il suo cancello.




si e' ricchi e felici pur nn possedendo niente....
__________________
"PIU' CONOSCO GLI UOMINI , PIU' AMO GLI ANIMALi"
orchideaselvaggia è offline   Rispondi Citando
Rispondi

Strumenti Discussione
Modalità Visualizzazione

Regole di Scrittura
Tu non puoi inviare nuove discussioni
Tu non puoi replicare
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice BB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato

Vai al Forum


Tutti gli orari sono GMT. Adesso sono le 08:56 AM.


Powered by vBulletin® Version 3.8.4
Copyright ©2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.

Home - Cartoline Virtuali - Poesie -  Frasi - Citazioni Libri - Racconti - Amici - Angeli - Fate - Indiani - Bambini - Foto Blog - Link



Importazione e Ottimizzazione a cura di Cionfs