AuroraBlu Forum

Torna Indietro   AuroraBlu Forum > Poesia > Poesie d'Autore

Avvisi

 
 
Strumenti Discussione Modalità Visualizzazione
Prev Messaggio precedente   Nuovo messaggio Next
Vecchio 05-20-2014, 02:14 PM   #1
enrichetto
Moderatore*
 
L'avatar di enrichetto
 
Data Registrazione: Aug 2005
Località: Roma
Messaggi: 7.982
Predefinito La poesia antica



Nulli se dicit mulier mea nubere malle quam mihi, non si se Iuppiter ipse petat. dicit: sed mulier cupido quod dicit amanti, in vento et rapida scribere oportet aqua.


Solo con te…
Solo con te farei l’amore, dice la donna mia,
solo con te, anche se mi volesse Giove.
Dice: ma ciò che dice una donna a un amante impazzito
devi scriverlo sul vento, sull’acqua che scorre.


Una grande importanza nel mondo greco e successivamente in quello romano veniva attribuita alla poesia …
Non si puo’ non iniziare con Gaio Valerio Catullo….sopra avete letto una sua piccola poesia satirica ….questo che segue e’ il carme V , forse il componimento classico piu’ celebre e piu' apprezzato dagli studenti di tutto il mondo...un inno all’amore che non ha tempo

Nello specifico ho pensato di mettere anche il testo in latino...

IVAMUS MEA LESBIA, ATQUE AMEMUS,
RUMORESQUE SENUM SEVERIORUM
OMNES UNIUS AESTIMEMUS ASSIS.*
SOLES OCCIDERE ET REDIRE POSSUNT:
NOBIS CUM SEMEL OCCIDIT BREVIS LUX,
NOX EST PERPETUA UNA DORMIENDA.
DA MI BASIA MILLE, DEINDE CENTUM,
DEIN MILLE ALTERA, DEIN SECUNDA CENTUM,
DEINDE USQUE ALTERA MILLE, DEINDE CENTUM.
DEIN, CUM MILIA MULTA FECERIMUS,
CONTURBABIMUS ILLA, NE SCIAMUS,
AUT NE QUIS MALUS INVIDERE POSSIT,
CUM TANTUM SCIAT ESSE BASIORUM.


*Assis: un Asse; una moneta del valore di un quarto di sesterzio.



Viviamo, mia Lesbia, ed amiamo,

Viviamo, mia Lesbia, ed amiamo,
e ogni mormorio perfido dei vecchi
valga per noi la più vile moneta.
Il giorno può morire e poi risorgere,
ma quando muore il nostro breve giorno,
una notte infinita dormiremo.
Tu dammi mille baci, e quindi cento,
poi dammene altri mille, e quindi cento,
quindi mille continui, e quindi cento.
E quando poi saranno mille e mille,
nasconderemo il loro vero numero,
che non getti il malocchio l’invidioso
per un numero di baci così alto.
(traduzione di Salvatore Quasimodo)


__________________
Io li odio i nazisti dell'Illinois...
enrichetto è offline   Rispondi Citando
 

Strumenti Discussione
Modalità Visualizzazione

Regole di Scrittura
Tu non puoi inviare nuove discussioni
Tu non puoi replicare
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice BB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato

Vai al Forum


Tutti gli orari sono GMT. Adesso sono le 11:06 AM.


Powered by vBulletin® Version 3.8.4
Copyright ©2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.

Home - Cartoline Virtuali - Poesie -  Frasi - Citazioni Libri - Racconti - Amici - Angeli - Fate - Indiani - Bambini - Foto Blog - Link



Importazione e Ottimizzazione a cura di Cionfs