AuroraBlu Forum

Torna Indietro   AuroraBlu Forum > Generale > Riflessioni

Avvisi

Rispondi
 
Strumenti Discussione Modalità Visualizzazione
Vecchio 09-20-2004, 08:32 PM   #1
Laportadelcuore
Senior Member
 
Data Registrazione: Jun 2004
Località: Torino
Messaggi: 330
Predefinito Lettera per un'amica speciale...

Questa forma di lettera, confessione o quant’altro non verrà spedita e letta dalla destinataria…forse per una forma di paura reverenziale nei suoi confronti. Non lo so…Ho comunque deciso di postarla qui, perché non si sa mai, potrebbe passare di qua e capire. Così vi renderò partecipe di me e cercherò di scusarmi per la mia assenza, ma è un periodo per me carico d’impegni e non riesco a scrivere nulla…ma vi seguo sempre nella mia ombra come fili di luce argentati…

************************************************** **

Mani sapienti ricamavano il cielo, su quella seta della pelle tua. Quanti brividi in una serata di mezza estate, due giovani amanti esplorano il giardino degli dei per arrivare all’olimpo dei propri desideri. Il tuo corpo, fonte dell’eterna giovinezza dei miei anni, io me ne abbeveravo come un abitante del deserto nella sua oasi…Quel desiderio inespresso, incomunicabile, per anni ha dormito in antri inaccessibili per il mio pensiero, ma tu.. profonda conoscitrice del mio animo hai saputo attendere e cogliere il fiore che dal seme era appena sbocciato. Sotto quel cielo denso di calore e luce divina, di cuori che si amavano come noi, hai colto ciò che nessuna donna era riuscita a strapparmi…non per poco amore, non perché non le bramassi, ma perché il frutto non era maturo, il mio pensiero non era formato e come un neonato muoveva i suoi primi passi. E sì che ho amato, voluto e desiderato arrivare lì dove ora sono giunto…ma le situazioni comandano e a noi non rimane che adeguarci, io ho saputo aspettare, resistere ai ghigni maligni altrui e agli sberleffi di menti poco lucide ed intelligenti per poi prendere quando la vita, nel suo slancio, ha voluto donarmi ciò che per anni ho negato a me stesso inconsciamente. Sono ora un bambino felice, un adolescente che vive di questa sua passione ed un uomo che ora è completo. Non scorderò quella notte, quell’emozione che ho provato e che mi accompagna nelle mie notti buie e fredde, merito tuo, di una donna “incompresa” che, scusa la presunzione, ho la sensazione di conoscere più degli altri e che sento sia vera come non riesce ad esserlo altrove. Quando tutti non facevano che elencarmi i perché non dovevo, i dolori passati e le ferite cicatrizzate che mi avevi procurato io…avevo paura che ciò potesse portarmi altra sofferenza, o che potessi portarla a te. Non volevo che ciò aprisse quella porta che con fatica avevo richiuso per non morire, e d’amore si può morire dentro…non avrei voluto che il cielo si spezzasse di nuovo per noi e che l’oblio ci consumasse nel non essere più nulla io per te e tu per me. Ho lottato dentro, fuori e con i miei innumerevoli me per capire, morire e rinascere ciò che voglio essere…a non pensare agli altri, ai loro consigli e paternali, a vivere ciò che mi sento di fare e a commettere i miei errori o le miei gioie da solo. Sono, ora, consapevole che la vita è pregna di significati e situazioni che solo noi dobbiamo comandare, che l’altrui vento non potrà abbattere il mio albero, non potrebbero mai capire la mia essenza, e la mia voglia di imparare a vivere anche sbagliando..lo so..lo facevano per il mio bene, perché hanno vissuto con me il tutto di tutti gli anni di nostra umana memoria insieme, ma io ho voluto rischiare, sognare, e combatterli per me e solo per me. Ora qualcuno sa e altri no, è giusto così, almeno penso, ma sono felice di aver scalato la montagna, di aver battuto il sentiero e di essere arrivato a te.
Il senso di tutto ciò? Non lo so, e per una volta non me lo voglio chiedere, è giusto così…si voleva ed è stato fatto. Ora tu forse non avrai capito ciò che voglio dirti, e forse nemmeno io eh eh eh J
Ti sono grato, ti ringrazio per ciò che mi hai donato quella notte, 11 Settembre 2004, mentre il mondo piangeva i suoi caduti, noi abbiamo celebrato la vita e l’emozione di due amici che si concedono un momento di serena pazzia…Come ti sarai alzata la mattina dopo? Mi hai detto che non lo sapevi e tutt’ora non lo so, ma spero bene, spero che almeno tu ti sia sentita serena e rilassata come me…spero.
Tutto ciò non è una dichiarazione d’amore, tranquilla, non dovrai fuggire o robe simili, è solo la mia forma preferita di dire ciò che passa per il mio animo…Sappi che ti voglio bene, ce ne sono successe di tutti i colori, avremmo dovuto non parlarci più per il resto della vita, abbiamo fatto di tutto per odiarci reciprocamente ma siamo sempre riusciti a recuperare, e ne sono contento anche se il mondo non lo è.
Mi sono accorto di aver scritto un poema, una lettera indirizzata a te, a me ed al mondo…non so se la leggerai mai, sono contento di averla scritta e di averla stampata nel cuore. Chissà che non ne possa scrivere un’altra per un nuovo incontro d’amici…ma questa è solo una speranza e non una dichiarazione d’intenti, nella speranza che ciò non ti faccia sentire usata e che tu la veda come mancanza di rispetto, ma l’attrazione, a volte, esula dall’amore…

In fede Lapò.
Laportadelcuore è offline   Rispondi Citando
Vecchio 09-21-2004, 09:52 AM   #2
Francesco
Amico*
 
Data Registrazione: Jun 2004
Località: Modena
Messaggi: 1.046
Invia un messaggio via ICQ a Francesco Invia un messaggio via MSN a Francesco
Predefinito

Lapò... un
__________________
<center>

</center>
Homepage
Angeli.tk
Francesco è offline   Rispondi Citando
Vecchio 09-21-2004, 11:50 AM   #3
Millo
Amico*
 
L'avatar di Millo
 
Data Registrazione: Jun 2004
Messaggi: 2.233
Predefinito

Che fantasia ha la vita a volte vero ???

Ciao Lapo'
Millo è offline   Rispondi Citando
Vecchio 09-21-2004, 05:48 PM   #4
lucy
Amico*
 
Data Registrazione: Sep 2004
Località: Salerno
Messaggi: 2.520
Invia un messaggio via MSN a lucy
Predefinito

lapò è stupenda...mi hai fatto ricordare qualcosa accaduto tempo fa che credevo dimenticato...
le parole che mi hanno colpita di più sono queste:
Non volevo che ciò aprisse quella porta che con fatica avevo richiuso per non morire, e d’amore si può morire dentro…non avrei voluto che il cielo si spezzasse di nuovo per noi e che l’oblio ci consumasse nel non essere più nulla io per te e tu per me. Ho lottato dentro, fuori e con i miei innumerevoli me per capire, morire e rinascere ciò che voglio essere…

__________________
.. vorrei che fossi qui, seduta, nel mio angolo di Vita .. vorrei che guardassi nel giardino dei nostri sorrisi ..
lucy è offline   Rispondi Citando
Vecchio 09-25-2004, 07:47 PM   #5
Laportadelcuore
Senior Member
 
Data Registrazione: Jun 2004
Località: Torino
Messaggi: 330
Predefinito

Grazie Lucy...mi dispiace aver riaperto qualche ricordo sepolto. Ho scritto ciò che il cuore in quel momento provava...

Un saluto ed un abbraccio solo per te....

By Laportadelcuore
Laportadelcuore è offline   Rispondi Citando
Vecchio 09-26-2004, 08:08 AM   #6
Alicina
Senior Member
 
Data Registrazione: Sep 2004
Località: Modena
Messaggi: 786
Invia un messaggio via MSN a Alicina
Predefinito

è bellissima...
Alicina è offline   Rispondi Citando
Rispondi

Strumenti Discussione
Modalità Visualizzazione

Regole di Scrittura
Tu non puoi inviare nuove discussioni
Tu non puoi replicare
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice BB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato

Vai al Forum


Tutti gli orari sono GMT. Adesso sono le 06:44 AM.


Powered by vBulletin® Version 3.8.4
Copyright ©2000 - 2014, Jelsoft Enterprises Ltd.

Home - Cartoline Virtuali - Poesie -  Frasi - Citazioni Libri - Racconti - Amici - Angeli - Fate - Indiani - Bambini - Foto Blog - Link



Importazione e Ottimizzazione a cura di Cionfs